rotate-mobile
Volley

Champions, all'Imoco Volley ora serve l'impresa: il Fenerbahce si aggiudica netto il primo round

Nell'andata dei quarti le pantere non riescono mai ad entrare in partita e perdono 3-0. Tra una settimana servirà una vittoria piena per guadagnarsi il golden set

In molti devono aver maledetto il sorteggio di quarti e a posteriori hanno avuto ragione. L'Antonio Carraro Imoco Volley Conegliano si è resa protagonista questo pomeriggio di una falsa partenza nell'andata dei quarti di finale della Champions League, altro obbiettivo "sensibile" stagionale, andando a perdere nettamente, senza riuscire in pratica mai ad entrare in partita, ad Istanbul contro il Fenerbahce. Troppa l'intensità messa in campo dalla squadra turca a cui le pantere non sono riuscite a controbattere in alcun modo; morale della favola, per sperare di raggiungere le semifinali, sarà necessario, nel ritorno in programma tra una settimana al PalaVerde, vincere 3-0 o 3-1 e poi giocarsela al golden set. Non esattamente il massimo, ma la squadra di Daniele Santarelli dovrà dimostrare carattere perchè è proprio in questi momenti che si vede di che pasta è fatto un gruppo. Domenica ci sarà un'altra tappa assai delicata, la sfida di Scandicci che vale in pratica il primo posto in Regular Season. Bisognerà dunque fare in fretta a riorganizzarsi perchè ora, sia in campionato che in coppa, i punti in palio sono davvero pesantissimi.

LA PARTITA - Santerelli manda in campo la seguente formazione: Wolosz-Haak, De Kruijf-Squarcini, Plummer-Robinson Cook, libero De Gennaro.

Le canarine giocano attualmente la miglior pallavolo in Europa e la loro partenza fulminea non è certo un caso. Il primo break porta la firma di Feodortvtseva (9-6) ma le difficoltà sono appena iniziate: le pantere, evidentemente sofferenti della pressione dell'avversario, commettono qualche errore di troppo e vanno sul 18-11. Gli ingressi di Lubian e Samedy fanno sperare (20-17), ma le padrone di casa ritornano a comandare il gioco e chiudono sul 25-19.

Non cambia il copione nella seconda frazione, con le turche che spingono al servizio e si portano sul 12-7. Sempre Feodortvtseva, che a dispetto della sua giovanissima età mostra una maturità disarmante, riceve e contrattacca bene (18-12). Plummer e De Kruijf provano a rimettere le campionesse del mondo in carreggiata (21-17) ma Ana Cristina rende vano lo sforzo. Due ace di fila di Melissa Vargas, una delle giocatrici più temute, chiude a doppia mandata anche questo set rendendo la strada sempre più in salita (25-17).

Il Fener vuole archiviare la pratica e ancora Feodortvtseva, complice anche altri errori gialloblù, è protagonista del break iniziale del terzo set (6-2). Vargas e Ana Cristina sono infallibile e rendono più corposo il divario (13-7). L'ultima ad arrendersi è Samedy (17-12); Feodortvtseva spacca il muro e di fatto non c'è più partita (20-12). Il 25-19 finale, dopo che Conegliano era riuscita a dimezzare sul 22-19, è di Vargas. Per le pantere dunque è notte fonda e al ritorno dunque servirà la partita perfetta, forse qualcosa di più. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Champions, all'Imoco Volley ora serve l'impresa: il Fenerbahce si aggiudica netto il primo round

TrevisoToday è in caricamento