rotate-mobile
Volley

Serie A1 femminile, a Firenze è Imoco show: il 3-0 del PalaWanny significa primo posto

Brillante reazione delle pantere che, dopo l'eliminazione della Champions, travolgono senza appello Il Bisonte e non potranno più essere raggiunte in testa

Nello sport di scontato non c'è mai nulla, nemmeno se ti chiami Prosecco Doc Imoco Volley. C'erano tante incognite in vista di questa trasferta, soprattutto, dopo l'eliminazione dalla Champions League, ma queste sono state risolte in modo assolutamente brillante. Le pantere, nel match contro Il Bisonte Firenze, hanno tirato fuori il carattere e si sono andate a prendere il primato aritmetico. La classifica recita +7 su Scandicci quando mancano due partite al termine e dunque le ragazze di Daniele Santarelli, direttamente qualificate alla massima competizione europea del prossimo anno, non potranno più essere raggiunte. 

Per il resto quella di oggi pomeriggio è stata una partita totalmente a senso unico, come mostra lo 0-3 finale (15-25, 20-25, 17-25), in cui la squadra più forte ha mostrato tutte le sue qualità e fatto emergere sin da subito le differenze di valori in campo.

Ora ci saranno da onorare gli ultimi due impegni, contro Macerata e Perugia, prima di tuffarsi a pieno titolo nella difesa del tricolore conquistato nelle ultime quattro edizioni. 

LA PARTITA - Santarelli manda in campo Wolosz-Haak, Lubian-Fahr, Gray-Robinson Cook, libero De Gennaro.

Avvio subito superbo per le pantere, che con De Gennaro in difesa e Haak scappano nella parte centrale del set iniziale (10-15). Il muro difesa funziona alla perfezione e di fatto impedisce alle padrone di casa di rientrare in partita. A chiudere su un facile 15-25 la fuoriclasse svedese che trova il campo avversario con pallonetto pregevole.

Firenze è chiamata a reagire e con Herbots, Sylves e Knollema (ace) vanno sul 6-3. Malinov inchioda un muro bello e mantiene il vantaggio (8-5), ma Robinson, con il medesimo fondamentale, trova il pareggio (8-8). E' il preludio allo 0-5 che costringe Parisi al time out (8-10). Fahr allunga ancora (8-12) e le gialloblù si avviano verso la conquista anche del secondo set; Knollema, quando il punteggio si fissa sul 14-20, qualche grattacapo prova a crearlo (18-21), Sylves disfa tutto commettendo il decisivo errore del 20-25.

Conegliano vuole archiviare la pratica e con Wolosz prova a fuggire subito (2-6). Entra Alhassan e prova a dare una scossa (4-6), prospettiva che sembra prendere corpo con Nwakalor (8-8) e Graziani a muro (11-10). Robinson Cook decide però di fare la voce grossa e con un attacco, un muro e due vincenti sotto rete, in collaborazione con Lubian, determina il 12-16. La partita praticamente finisce qui: Gray, MVP con 17 punti (50% in attacco), non perdona ed è 13-18. Samedy si fa trovare pronta (15-21) e si chiude su un comodo 17-25. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie A1 femminile, a Firenze è Imoco show: il 3-0 del PalaWanny significa primo posto

TrevisoToday è in caricamento