rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Volley

Serie A1 femminile, che spettacolo questa Imoco: Milano sbancata in tre set

Quella dell'Allianz Cloud era una sfida determinante in prospettiva primato e le pantere non hanno tradito. Rosa messe letteralmente al tappeto

Scandicci chiama, Conegliano è obbligata a rispondere. Il test non era certo dei più agevoli: nel catino ribollente dell'Allianz Cloud la Prosecco Doc Imoco aveva di fronte quella Vero Volley Milano che in estate era desginata come la sua maggior antagonista nella corsa scudetto e che è stata affrontata, e travolta, nell'ultima finale di Coppa Italia. Ebbene, il risultato non è cambiato: lo 0-3 che è maturato ha lasciato chiaramente intendere, semmai ce ne fosse bisogno, che quella allenata da Daniele Santarelli è ancora la squadra da battere. 

A cinque partite dalla conclusione della regular season è ancora serrata la lotta per il primato: le pantere mantengono quattro lunghezze di vantaggio su una Savino Del Bene che ha rafforzato la piazza d'onore e che qualche scherzetto indubbiamente potrebbe meditarlo nelle prossime settimane. In parole povere vietato staccare le mani dal volante.

LA PARTITA - Santarelli schiera inizialmente Wolosz-Haak, Plummer-Robinson Cook, Lubian-Fahr, libero De Gennaro.

Milano, spinta dal suo pubblico, parte alla grande con Larson (9-6). Wolosz, che a fine gara sarà premiata MVP, gioca bene con le centrali permettendo alla pantere di rientrare (10-9). Muro di Stevanovic e nuovo allungo delle rosa (13-10), subito annullato da Plummer e Robinson Cook, rispettivamente a muro e in battuta (13-13). Si assiste ad una serie di botta e risposta, concluso con una pipe di Larson (21-19). Conegliano inizia a fare la voce grossa: muri di Lubian e Plummer per il 22-23. Haak entra in gioco ed è subito decisiva con il colpo del 22-24; Plummer chiude il primo set 23-25.

Le gialloblù vogliono sfruttare il vantaggio psicologico derivato dall'epilogo sopra descritto e approcciamo bene al secondo set con Robinson Cook (6-10). I cambi di Gaspari non incidono e le campionesse uscenti allungano (7-15). Il divario diventa pressochè incolmabile quando Fahr, Haak e la stessa Robinson contribuiscono al massimo vantaggio (11-21). Si chiude con facilità, 15-25, e strada che appare già tracciata. 

Conegliano vuole archiviare la pratica e con Fahr si porta sul 5-7. Lubian sfrutta al meglio gli inviti di Wolosz e De Gennaro e il divario si allunga (10-14). Sull'11-17 nulla lascia presagire che le cose possano complicarsi, ma Gaspari inserisce Gennari per potenziare la ricezione e Milano risale sul 16-18. E' battaglia: Haak non è precisa in due occasioni (18-19), Robinson ridà fiato alle venete (18-20). Due i match point: Stysiak annulla il primo, ma un errore al servizio delle rosa chiude le ostilità (23-25). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie A1 femminile, che spettacolo questa Imoco: Milano sbancata in tre set

TrevisoToday è in caricamento