Venerdì, 19 Luglio 2024
Volley

Champions, Conegliano vince netto in Serbia e vola nei quarti

Finisce con un chiaro e auspicabile 3-0 contro lo Zok, che significa primato a punteggio pieno e qualificazione aritmetica alla fase ad eliminazione diretta. Santarelli: "Grande lo spirito messo in campo"

Missione compiuta, anche senza Egonu. La Prosecco Doc Imoco Volley, anche senza poter contare sull'azzurra e su altre titolari (De Kruijf, Wolosz, Plummer e Fahr, che non sono nemmeno partite), ha tenuto fede al pronostico andando a violare con il massimo scarto il taraflex dello Zok. I tre punti incamerati consentono alle pantere di centrare il passaggio diretto ai quarti, ma non il primato matematico, che dovrà essere conquistato nell'ultima gara del girone contro le polacche del Chemik Police tra due settimane al PalaVerde. Prima, sempre nell'impianto casalingo, ci sarà il big match di campionato con la Vero Volley Monza.

LA PARTITA - Questo il sestetto base che ha iniziato la partita: Frosini in diagonale con Gennari, Courtney e Omoruyi in banda, Vuchkova e Folie al centro, libero De Gennaro.

Il confronto prende subito la piega desiderata: i muri di Vuckova e gli attacchi di Frosini lo fanno subito capire (6-9). Particolarmente ispirato il muro difesa, che consente alla squadra gialloblù di allungare sull'11-20. Chiude Folie (100% e 2 muri, 6 punti solo nel primo set) per un altisonante 15-25.

Il secondo parziale è più equilibrato, con le serbe che approfittano di qualche distrazione di troppo delle gialloblù e si portano sull'11-8. Omoruyi però è ben motivata e trova il pareggio (15-15). Lo Zok però è deciso fino in fondo a creare qualche grattacapo alle campionesse uscenti e passano ancora avanti con Vucicevic (20-18). Vuchkova non ci sta e ritrova nuovamente la parità (22-22). L'inerzia della partita cambia: Sylla mette giù l'ace del sorpasso (22-23) poi sono le serbe a fallire in attacco. 22-25 e velleità avversarie abbattute.

Folie e Vuchkova, che a fine partita risulterrà la migliore in campo (13 punti, 4 muri e 7/8 in attacco) sono le protagoniste del primo break (0-5) che si rivelerà piuttosto incisivo. Conegliano si diverte anche dai nove metri (Caravello per il 10-20) e a suggellare questa vittoria schiacciante è Folie, che mette a terra la palla della vittoria (13-25). 

LE PAROLE DEL COACH - Così Daniele Santarelli si è espresso al termine della partita: "Sono contento per l’attitudine che le ragazze hanno mostrato oggi, più che per la vittoria. Mi è piaciuto lo spirito delle ragazze e come hanno interpretato la gara anche difficile. Miriam aveva qualche problema fisico per una botta all’anca, ha cercato di esserci e ha dato un grande contributo quando è entrata, ci ha dato una bella spinta nel finale del secondo set quando eravamo in difficoltà, ma abbiamo ritrovato l’attitudine e il carattere di cui parlavo. Sono contento per questo atteggiamento della squadra, avevamo alcuni problemi di formazione, giocatrici rimaste a casa e altre non al meglio, ma abbiamo portato a casa una bella vittoria che è quello che volevamo".

IL TABELLINO

ZOK UB-A.CARRARO IMOCO VOLLEY 0-3
(15-25,22-25,13-25)
Zok: Durdevic, Vucicevic 4, Gligoric 7, Jaksic 2,  Veselinovic, Lukic, Petranovic ne, Rankovic 9, Sladjiana 4, Kecman 6, Djordjevic, Medic 1, Vrcelj. All. Boricic
A.Carraro Imoco: Gennari 4, Frosini 10, Omoruyi 7, Sylla 4, Vuchkova 13, De Gennaro, Folie 12, Egonu ne, Courtney 8, Caravello 1, Munarini . All.Santarelli
Arbitri: Guillet e Pashkevich
Durata set: 20′,26′,20′
Note: Errori battuta 9-9;Aces 2-7;Muri 2-14. MVP: Vuchkova

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Champions, Conegliano vince netto in Serbia e vola nei quarti
TrevisoToday è in caricamento