rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Volley

Imoco Volley inarrestabile, conquistata la quinta Coppa Italia

Finale a senso unico all'Unipol Arena, risolta in poco più di un'ora e mezza: per la Vero Volley Milano non c'è nulla da fare. Per le pantere è la quarta Coppa Italia consecutiva. Ora il sogno è il grande slam

Cambiano le protagoniste, ma non il dna. La Prosecco Doc Imoco Volley non placa la sua sete di vittoria e continua a fare razzia di trofei: stavolta, dopo la Supercoppa ed il Mondiale per Club, è toccato alla Coppa Italia, conquistata dal club del presidente Piero Garbellotto per la quinta volta, la quarta consecutiva. Vittima di turno stavolta è la Vero Volley Milano delle grandi ex Sylla e Folie, alla sua prima finale che assegna la coccarda tricolore, regolata in poco più di un'ora e mezza (25-17, 25-23 e 25-19 sono i parziali che giustificano il 3-0 finale ed una superiorià mai messa in discussione). Per questo gruppo, guidato da un tecnico come Daniele Santarelli che più vincente di così non si può, è l'ennesima gemma di una storia che non vuole saperne di terminare. Non c'è però tempo di festeggiare troppo: già a metà settimana si torna in campo per la Champions, obbiettivo mettere al sicuro la qualificazione ai quarti. Ulteriore passo verso un grande slam che a questo punto non è assolutamente impossibile. 

LA PARTITA - Questo il sestetto scelto dal tecnico di Foligno: Wolosz-Haal, Lubian-Squarcini, Plummer-Robinson Cool, libero De Gennaro

Le ultime uscite hanno evidenziato un avvio a rillento delle pantere e questa finalissima non fa eccezione. Larson e Thompson portano le rosablù sullo 0-3, ma ben presto le cose iniziano a cambiare. Le gialloblù iniziano a tarare la difesa e il contrattacco e recuperano terreno: Cook e Haak firmano l'aggancio (4-4). La stessa svedese si impone a muro su Sylla e permette alla sua squadra di mettere per la prima volta il naso avanti (7-6). Milano inizia ad innervosirsi e sbaglia prima con Thompson (9-6) e poi con Orro, che commette l'invasione del 13-9. Carbura anche il servizio e Haak realizza l'ace del 14-9. Gaspari prova a cambiare qualcosa dopo il time out con l'inserimento di Stysiak senza tuttavia riuscire a frenare l'impeto delle campionesse del mondo, che allungano con due muri di Squarcini (21-13). Otto set point grazie ad Haak (24-16): Stysiak annulla il primo ma la difesa rosablù nulla può sul colpo della "Regina del Nord". 25-17 e Conegliano passa subito avanti. 

L'avvio del secondo set si svolge sulla falsa riga del precedente: Thompson è abbastanza lucida e porta le rosablù sull'8-10. Larson non lo è altrettanto ed il parziale torna in parità (10-10). Lubian stoppa a muro Folie ed è sorpasso (13-12), poi Wolosz in modo analogo si impone su Sylla (14-12). L'azzurra non si arrende e riesce a rimettere il confronto in parità (15-15). Nuovo allungo Conegliano con Haak, abile a chiudere uno scambio lungo (17-15), Sylla rimedia ancora (17-17). Cook arma il braccio (20-18), Haak stavolta manda fuori (21-21). Entra Candi al servizio ma centra in pieno la rete (24-22); due sono le opportunità di chiusura per le pantere, spreca la prima Lubian, che sbaglia dai nove metri (24-23); non perde l'occasione invece Plummer (25-23) con le campionesse uscenti che vanno dunque sul due a zero. 

Obbiettivo chiudere visto che gli impegni non danno tregua: le pantere vanno subito sul 6-1 con Haak, Plummer ed un errore di Larson. La statuinitense manda ancora sulla rete e la forbice si amplia ancora (14-6). Santarelli non vuole cali di concentrazione e sul 20-15 richiede la sospensione del gioco: a suonare la sveglia è Haak che inchioda due primi tempi terribili (22-15). Sei i match point: il pallone della riconferma della coccarda tricolore è messo giù da una delle nuove arrivate, Federica Squarcini.

I complimenti di Zaia

«L'Imoco Volley ha vinto la sua quarta Coppa Italia consecutiva, vincendo per 3-0 su Milano, in una partita dominata dall'inizio alla fine. Una squadra giovanissima che, a quasi undici anni dalla sua costituzione, ha corso alla grande conquistando trofei e record eccezionali, rendendoci orgogliosi a livello internazionale. Brave le nostre pallavoliste che, con impegno e passione, regalano ai nostri giovani un modello di sport sano e vincente. Meravigliose le nostre Pantere che anche questa volta ci hanno riempito di emozioni fortissime continuando a farci battere il cuore». Così il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, si è complimentato per la strepitosa vittoria dell’Imoco Volley: «Un risultato eccezionale che è il frutto di un duro e costante lavoro di giovani professioniste e della scommessa, vinta, della proprietà e della dirigenza. Complimenti e grazie anche da parte dei veneti».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imoco Volley inarrestabile, conquistata la quinta Coppa Italia

TrevisoToday è in caricamento