rotate-mobile
Volley

Serie A1 femminile, Sarah Fahr tranquillizza tutti: "Nessun infortunio, il mio corpo mi ha detto di fermarmi"

La centrale dell'Imoco chiarisce le sue condizioni con un post su Instagram e assicura: "L'obbiettivo è ora quello di non fermarmi più"

La notizia che ha iniziato a circolare ieri a metà pomeriggio aveva fatto temere il peggio. La Federazione aveva annunciato in un breve comunicato stampa che Sarah Fahr, centrale in forza alla Prosecco Doc Imoco Conegliano, avrebbe lasciato il ritiro della nazionale per tornare al club di appartenenza e proseguire il recupero.

Il fatto che la nota non avesse specificato l'eventuale problema fisico riportato ha riportato alla mente i due infortuni subiti dall'atleta di origine tedesca negli ultimi mesi, ma è stata lei stessa a fugare ogni dubbio. Non si tratta di nuovi problemi al ginocchio operato, ma la necessità di gestire al meglio il proprio fisico proprio a causa di quanto accaduto precedentemente. Il che però si è rivelato sufficiente per far saltare alla centrale l'europeo di metà agosto.

Il messaggio sui social

Sarah ha affidato ad Instagram le sue sensazioni. Ecco di seguito il suo messaggio che riportiamo integralmente:

"Ciao a tutti…
Iniziamo subito con la cosa più importante:
Al mio crociato ed al mio ginocchio non è successo niente di grave , non si è rotto nulla perciò tranquilli!!
Colgo ancora una volta l’occasione per ringraziare tutti voi per gli innumerevoli messaggi già ricevuti e per l’affetto che mi dimostrate ogni singola volta.
Davvero, siete tantissimi 

Sto “bene”!

Dopo un finale di stagione da sogno in cui sono tornata a fare ciò che amo di più al mondo, il mio unico obbiettivo era quello di tornare a vestire la maglia azzurra e di passare un’estate da protagonista insieme alle mie compagne.
Già, un obbiettivo….

Un’obbiettivo che per il momento , purtroppo, é da mettere un attimo nel cassetto.
Ho provato in questi due mesi ad essere al 100% per la maglia azzurra, sono stata in collegiale a Milano cercando qualsiasi tipo di soluzione ma il mio corpo, il mio fisico e il mio ginocchio mi hanno detto che , dopo due anni ferma ed a soli 5/6 mesi dal ritorno in campo, era il caso di fermarsi.

Fermarsi perché forse, per via della voglia di tornare a combattere per delle medaglie , presa dall’euforia delle finali scudetto e dal ritorno in campo ho scordato quanto passato negli ultimi 2 anni.

Purtroppo i problemi che ho avuto richiedono pazienza , attenzione e massima cautela, ed è per questo che insieme allo staff della nazionale, i dottori , il club abbiamo deciso che era meglio prendere questa strada.

Colgo l’occasione per ringraziare davvero tutte le parti in causa per la massima collaborazione e per aver capito la situazione.

Il percorso è ripreso , ci saranno ancora tante stazioni da passare e purtroppo bisognerà fare ogni tanto qualche sosta un po’ più lunga del previsto , ma l’obbiettivo è tornare ad avere un diretto senza fermate

Con calma e pazienza.

Ora farò il tifo per le mie compagne sperando di poter essere al loro fianco quanto prima e cercando con tutta me stessa di lavorare per tornare ad indossare quel fantastico colore azzurro.

Azzurro sei e sarai sempre bello

Sari". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie A1 femminile, Sarah Fahr tranquillizza tutti: "Nessun infortunio, il mio corpo mi ha detto di fermarmi"

TrevisoToday è in caricamento