rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Volley

Imoco Volley, tutto come da pronostico: Roma giù in tre set

Le pantere replicano il risultato dell'andata e iniziano al meglio il 2022 davanti al proprio pubblico. La vetta solitaria è così riconquistata

Era troppo grande per la Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano la voglia di iniziare il nuovo anno nel migliore dei modi davanti al proprio pubblico e l'obbiettivo, come del resto il pronostico recitava, è stato centrato. La pur volenterosa Acqua & Sapone Roma nulla ha potuto contro la superiorità di una squadra, quella gialloblù, che ha dimostrato di avere ancora la giusta fame dopo gli ultimi successi. Tre a zero dunque il risultato finale (25-16, 25-21, 25-17), che significa ritorno al primo posto solitario in classifica. 

LA PARTITA - Questo il sestetto mandato in campo da Daniele Santarelli: Wolosz-Egonu, De Kruijf-Vuchkova, Sylla-Omoruyi, libero De Gennaro. Non c'è Plummer, a cui è stato permesso di tornare negli Stati Uniti per partecipare al matrimonio del fratello. C'è Sarah Fahr, ma solo per onor di firma: la rieducazione non è ancora completata.

Conegliano parte subito a spron battuto con De Kruijf (muro) e Omoruyi (attacco) portandosi sul 5-2. Le ospiti hanno una bella reazione con Stigrot e Rebora (8-8). La ricezione gialloblù ha il suo bel daffare per tenere a bada gli attacchi giallorossi e a risolvere una situazione che rischiava di farsi intricata è il muro di Egonu (17-14). L'allungo decisivo avviene con il turno al servizio di Sylla, concretizzato dalla neo entrata Caravello (22-15). Chiude De Kruijf per un netto 25-16.

Si riparte con Roma che prova a reagire (0-2), ben presto ci sarà aggancio e sorpasso: Omoruyi, Egonu e De Kruijf regalano il 9-4. Le Wolves sono però desiderose di ben figurare e si riavvicinano con Stigrot (12-11). Egonu però ristabilisce prontamente le distanze (14-11). Klimets vuole dare ancora qualche grattacapo (14-13), pronta però è la risposta delle varie Sylla, Omoruyi e De Kruijf (queste ultime due abili a muro) per il 19-16. Le capitoline provano a sparare gli ultimi fuochi con Papa (23-21) ma sono sempre Sylla ed Egonu a fermare il tabellone sul 25-21 ed indirizzare il match verso una direzione ben precisa.

Le pantere vogliono chiudere i giochi e si affidano ad un'ispirata Wolosz, che distribuisce bene il gioco per le bocche di fuoco gialloblù. Roma vuole vendere cara la pelle con Klimets e Decortes (11-7), ma Omoruyi, che a fine gara risulterà la migliore in campo con 15 punti realizzati, azzecca un bel turno in battuta che di fatto deciderà le sorti del match (13-7). A sigillarlo è il muro di Vuchkova (19-11). Il terzo set si concluderà dunque con un agevole 25-17 per Conegliano, che può riprendere la marcia verso la vittoria della regular season. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imoco Volley, tutto come da pronostico: Roma giù in tre set

TrevisoToday è in caricamento