rotate-mobile
Volley

Preganziol si coccola Giulia Marconato, figlia d’arte con l’Azzurro nel destino

Dopo aver debuttato in A1, si è meritata la convocazione nella Nazionale Under 22 per partecipare agli Europei di categoria

Su segnalazione del DT delle attività giovanili femminili Marco Mencarelli, sono state convocate 16 atlete per il primo raduno della stagione 2024 della Nazionale Under 22 femminile. Le azzurrine si ritroveranno da oggi a giovedì 23 maggio a Lecco. Per il tecnico sarà l’occasione per iniziare a preparare al meglio l’appuntamento clou della stazione; la Nazionale Under 22 femminile, infatti, dal 1° al 7 luglio parteciperà ai campionati europei di categoria che si giocheranno in Italia nelle città di Lecce e Copertino.

Tra di loro c’è Giulia Marconato, non più una semplice promessa della pallavolo. Originaria di Preganziol, classe 2003, ha appena concluso la sua prima annata in Serie A1 con l’Itas Trentino. Purtroppo la stagione è culminata con la retrocessione, ma Giulia ha saputo ugualmente mettersi in mostra, collezionando 24 presenze e conquistando per l’appunto la maglia azzurra.

D’altronde si sta pur sempre parlando della figlia di un ex cestista che ha entusiasmato il basket trevigiano e non solo, Denis Marconato, dunque lo sport non poteva che essere ben presente nelle sue vene. A neanche 15 anni confessava già di voler arrivare in Serie A e ora che è approdata a questi palcoscenici non vuole certo fermarsi. La giovane centrale è abituata a bruciare le tappe. Giocatrice molto dotata dal punto di vista fisico, grazie ai suoi 190 centimetri di altezza, ed eccellente nel fondamentale del muro, è cresciuta nel settore giovanile dell’Imoco San Donà completando il suo percorso di maturazione nel vivaio del Club Italia.

Con quest’ultima formazione ha disputato tre campionati di Serie A2, tra il 2019 e il 2022. È così entrata ben presto nel giro delle Nazionali giovanili e nel 2022 è stata convocata per i Campionati Europei Under 21 svoltisi in Puglia e vinti proprio dalla selezione italiana. Il percorso in azzurro è poi proseguito nel 2023 con i Mondiali Under 21 in Messico culminati con una medaglia d’argento. Ora è la volta dell’Under 22, con la speranza che il metallo sia molto più prezioso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Preganziol si coccola Giulia Marconato, figlia d’arte con l’Azzurro nel destino

TrevisoToday è in caricamento