rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
Volley

Serie B: un Volley Treviso a ranghi ridotti sfiora il colpaccio contro Il Pozzo

Si tratta del recupero infrasettimanale della sesta giornata: la formazione friulana si è imposta al tie-break

Nel recupero infrasettimanale della sesta giornata di serie B, un Volley Treviso a ranghi più che ridotti sfiora l’impresa contro Il Pozzo Pradamano, perdendo al tie-break alla fine di una gara dalle due facce. Nei primi due set i giovani trevigiani, privi di Mazzon, Michielan e Puppato, negativi ma posti in isolamento pochi minuti prima della partita per contatti con soggetti positivi, e senza coach Zanin (negativo al covid ma indisposto), fanno il bello e il cattivo tempo, contro un Pradamano che fatica in ogni fondamentale e che non trova il proprio gioco. Sopra di due set a zero, agli orogranata manca il killer instinct per chiudere la pratica nel terzo set, momento dal quale le cose iniziano a girare nel campo degli ospiti, a partire da battuta e ricostruzione.

Dopo la sconfitta nel terzo, gli orogranata non ritrovano il ritmo neanche nella quarta ripresa e nel tie-break sono i friulani piazzare i break decisivi soprattutto al servizio, nonostante i trevigiani continuino a crederci annullando anche due match ball. Agli orogranata resta il rammarico di non aver chiuso i punti decisivi del terzo, che avrebbero potuto portare una vittoria importante quanto inaspettata: ma con Favaro alla sua prima comparsa in campo dopo settimane di isolamento e senza due titolari (nonostante la buona prova dell'alzatore Lazzaron all'esordio da titolare), una vittoria sarebbe stata un miracolo. Treviso rimane comunque al quarto posto, un punto sopra al Pozzo; sabato in Ghirada c’è il Valsugana, ottavo in classifica.

Primo set – Salvego schiera Mazzocca opposto a Lazzaron, De Col e Pegoraro al centro, Cunial e Barbon in banda, Amarilli libero. Mazzocca a muro e Cunial al servizio portano il primo break a Treviso; il mani-out di Barbon costringe coach Marchesini a fermare il gioco (6-3). Un tris di punti di Pegoraro fa decollare Treviso e l’ace di Barbon segna il (12-8). Lazzaron sembra trovare subito un buon feeling coi centrali e gli orogranata mantengono le distanze (17-13). Muro, difesa e copertura funzionano bene ed è 20-13 Treviso; Barbon dai nove metri trova il 23-15, poi è Cunial con due attacchi a chiudere il parziale (25-16). 

Secondo set – È l’allenatore del Pozzo a fermare per primo il gioco dopo un paio di disattenzioni dei suoi; Treviso conduce 8-6. Ma poco dopo è time-out di nuovo per i friulani: gli orogranata sono in palla, trascinati da Mazzocca e De Col, e costruiscono un bel vantaggio (11-6). Lazzaron si affida a Cunial, che non tradisce (14-8). Gli ospiti per contro non riescono a trovare continuità in battuta né in ricezione, e Treviso approfitta (18-10). Feri spara out due attacchi da seconda linea ed è 20-10. Coach Marchesini cambia la regia ma non basta a recuperare: Cunial attacca una palla imprendibile in parallela e mette fine al set (25-13).

Terzo set – Nella terza ripresa Pradamano rimane in leggero vantaggio, i padroni di casa impattano sul 5-5. Le due squadre procedono a braccetto (10-10). Cunial e Barbon continuano a picchiare (13-13), un muro di Pegoraro su Cecutti ed è 16-15. Il Pozzo arriva per primo al 20 (20-19), poi un fallo in campo Treviso regala il doppio vantaggio. Salvego ferma il gioco e al rientro Cunial guadagna cambio palla e parità, ma la brutta gestione di una palla in campo trevigiano riporta i friulani in vantaggio. Pradamano ha il set point e chiude al primo colpo (25-22) grazie a un errore in attacco degli orogranata.

Quarto set – Pradamano riparte con più slancio, sembra aver ritrovato il proprio gioco e prende anche qualche rischio in più. Sul 6-3 per gli ospiti Salvego chiama time-out, Feri mette a segno un ace per l’8-4 e poi la pipe del 10-7. La battuta dei friulani fa male agli orogranata, la ricezione è imprecisa e l’attacco fatica. Salvego prova a gettare nella mischia Favaro, appena rientrato dopo il covid. Pradamano non si ferma più, le parti sembrano invertite rispetto ai primi due set; un turno in battuta di De Col porta un paio di punti a Treviso (18-10), che guadagna ancora qualche punto con Cunial (22-15). Chiude Feri da seconda linea (25-16). 

Quinto set – Il tie-break è all’insegna dell’equilibrio; una disattenzione in campo Pradamano e un ace di Lazzaron portano avanti Treviso (6-4). Gli ospiti pareggiano con un muro, subito restituito da De Col (7-6). Si cambia campo con Pradamano in vantaggio 8-7; Feri segna un ace (9-7), Treviso prova a ricucire con Pegoraro, poi Msafti dai nove metri fa male (13-10). Cunial annulla il primo match ball friulano (14-12), De Col annulla il secondo ben servito da Lazzaron, poi chiude Cecutti (15-13). Il tabellino del match: 

VOLLEY TREVISO - CCR IL POZZO PRADAMANO 2-3 (25-16, 25-13, 22-25, 16-25, 13-15) 

Volley Treviso: De Col 13, Barbon 17, Milanese 0, Favaro 0, Pegoraro 10, Cunial 20, Lazzaron 3, Murabito ne, Mazzocca 6, Amarilli (L). All. Zanin. 

Pradamano: Zanuttigh 7, Ferrara (L), Msafti 18, Vidotto 4, Forgione ne, Aita 0, Carpanese 3, Beltramino ne, Gottardo ne, Fregolent 0, Bensa 2, Cecutti 14, Feri 19, Dapit (L). All: Marchesini 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B: un Volley Treviso a ranghi ridotti sfiora il colpaccio contro Il Pozzo

TrevisoToday è in caricamento