rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Volley

Serie B: Volley Treviso più forte di tutto, Padova battuta 3-2 e superata in classifica

Nonostante l’isolamento e l’assenza di allenamenti, gli orogranata hanno sconfitto i padroni di casa dopo oltre due ore

Treviso c’è: dopo una gara rinviata poche ore prima del fischio d’inizio, ben otto giorni chiusi in casa in isolamento e una partita da affrontare con nessun allenamento sulle gambe e senza l’intero organico a disposizione, riesce a battere l’Aduna Volley Casalserugo in una maratona di cinque set, durata quasi 2 ore e un quarto. Non si fanno mancare nulla gli orogranata, in una situazione che dire di emergenza è dire poco: nonostante una prestazione che, com’era prevedibile, non è stata brillante, Treviso non si perde mai d’animo e ci crede fino alla fine. Ci sono tanti alti e bassi durante la gara, ma alla fine a sbagliare di più sono i padroni di casa dell’Aduna Volley, soprattutto nel tie-break.

Grazie a questi due punti i ragazzi di Zanin mantengono la quinta posizione con 11 punti; una vittoria che fa morale e che li proietta verso i prossimi impegni con più consapevolezza dei propri mezzi. I trevigiani si presentano in campo con Puppato opposto a Mazzon, Cunial e Barbon in banda, Pegoraro e De Col al centro, Amarilli libero. Pur senza forzare, specialmente al servizio con i battitori in salto che partono battendo float, i trevigiani riescono a passare in vantaggio e a mantenerlo per tutto il set, con spensieratezza e braccio sciolto. Solo sul 22-21 i padroni di casa impattano con un ace, ma due mani out consecutivi di Puppato in contrattacco da zona 2 assicurano due set point; Aduna sbaglia al servizio sul 24-23 e il primo set va a Treviso.

Nella seconda ripresa c’è ancora equilibrio, poi Treviso fa il primo scatto in avanti con un contrattacco e un muro (10-7). Altri due muri, di Mazzon e Pegoraro, ed è 13-9 Treviso. Casalserugo si riavvicina (14-13) e con l’ennesima pipe sorprende i trevigiani, impattando. Il cambiopalla orogranata però si inceppa e Zanin ferma il gioco due volte, i padroni di casa intercettano tutto a muro e in difesa, restando sempre sopra di 3 lunghezze. Treviso tocca bene a muro ma non riesce a chiudere in contrattacco, mentre l’opposto avversario fa incetta di punti in diagonale (23-18), andando poi a chiudere il set (25-19). Nel terzo set, grazie a un approccio aggressivo in difesa e alla striscia positiva di Puppato, ben servito da Mazzon, Treviso va sul 6-2. L’Aduna recupera su qualche ingenuità dei trevigiani, impatta con un muro (10-10) e passa in vantaggio.

Gli orogranata difendono, ma faticano a mettersi nelle condizioni ideali per contrattaccare; i padovani mantengono un margine di due punti (17-15), poi i trevigiani impattano (19-19) con Puppato, ma ancora la fase di rice-attacco non va ed è tutto da rifare (22-19). Anche Aduna pasticcia in alzata e De Col approfitta in primo tempo, poi un ace di Cunial porta al 22 pari, ma di nuovo Aduna va sul set point (24-22). Treviso annulla con Barbon e impatta (24-24), poi sbaglia al servizio; Aduna sbaglia a sua volta e alla fine è Treviso a portare a casa il set con un muro di Mazzon (27-25).

Nel quarto parziale, i trevigiani mantengono un lieve vantaggio in avvio, raccogliendo qualcosa in più dal servizio (11-9), ma di nuovo un piccolo black-out fa tornare i padovani a contatto (12–12) e poi in vantaggio con un doppio muro (14-12). Il divario rimane invariato (18-16), poi con un errore dei padovani è parità. Un altro errore in attacco ed è 21-20 Treviso, Aduna risponde con una pipe, vera spina nel fianco degli ospiti. Pegoraro mura la pipe successiva, poi i trevigiani sprecano con due errori in attacco ed è vantaggio dei padroni di casa (23-22).

Dopo il time-out di Zanin, Aduna mette a terra un ace in zona di conflitto e poi un muro che porta la gara al tie-break (25-22). A inizio tie-break Puppato si scatena e mette giù qualsiasi cosa gli capiti per le mani; con Mazzon a muro il vantaggio aumenta (8-3), mentre i padroni di casa accumulano troppi errori e non riescono a riscuotersi. Ancora Puppato e poi De Col in primo tempo aumentano il divario, fino all’errore finale dei padovani che consegna il match a Treviso (15-5). Il tabellino del match:

RAVAGRICOLA ADUNA PADOVA - VOLLEY TREVISO 2-3 (23-25, 25-19, 25-27, 25-22, 5-15)

Ravagricola Aduna Volley: Chinello ne, Pravato 19, Zanatta 2, Michieli 11, Sorgato 11, Marcovecchio 8, Melilli 14, Sorato 3, Zennaro ne, Convento ne, Vianello 0, Ribon 11, Sella (L), Andriano (L). All. Riato 

Volley Treviso: De Col 8, Barbon 17, Milanese 0, Puppato 14, Michielan ne, Pegoraro 11, Cunial 17, Lazzaron ne, Murabito 1, Mazzon 6, Amarilli (L). All. Zanin.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B: Volley Treviso più forte di tutto, Padova battuta 3-2 e superata in classifica

TrevisoToday è in caricamento