Xmotors vuole il Benacus Rally con Rudy Andriolo

Sarà il veloce pilota di Cavaso del Tomba a calarsi nell'abitacolo della Ford Fiesta R5 del sodalizio di Montebelluna, in terra scaligera, il prossimo fine settimana.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Non si è ancora spento l'eco della bella prestazione siglata da Antonio Forato al recente Rally 1000 Miglia che l'abitacolo della Ford Fiesta R5 di casa Xmotors è già pronta ad accogliere un altro trevigiano dal piede pesante. Stiamo parlando di Rudy Andriolo che, a partire da Venerdì sera, tenterà la scalata al podio assoluto della quindicesima edizione del Benacus Rally. Per il pilota di Cavaso del Tomba, nome ben conosciuto negli anni a suon di risultati nel Triveneto, il conto con l'evento scaligero è ancora aperto: nell'ultima edizione disputata, quella del 2016, il portacolori della scuderia Daytona Race si era reso autore di una prestazione maiuscola, prima di stallonare una gomma mentre era quarto assoluto con la piccola ed eterna Peugeot 106 Rallye.

Per lui e per il fido navigatore Andrea Saioni un atteso debutto, quello sulla Fiesta targata Xmotors e curata da Assoclub Motorsport, con i pronostici della vigilia che lo candidano, di diritto, a recitare un ruolo da protagonista di primo piano. “Siamo al debutto con la Fiesta R5 di Xmotors” – racconta Andriolo – “e vediamo se siamo in grado di capirci qualcosa. A parte gli scherzi possiamo dire di essere all'esordio assoluto. L'unica gara che abbiamo corso in R5 è stata una Ronde del Palladio di qualche anno fa dove eravamo in gara con una Peugeot 208, vettura profondamente diversa dalla Fiesta. Il nostro è un mini programma di due uscite. In realtà il Benacus è una sorta di test per prepararci all'appuntamento di casa, il Marca. È anche chiaro che, partendo con una vettura da assoluta, non possiamo nasconderci. Due anni fa, con la 106, eravamo quarti assoluti prima di stallonare. Con la Fiesta è ovvio che il risultato minimo utile deve essere uno dei gradini del podio assoluto, speriamo di occupare quello più in alto di tutti.”

Il Benacus Rally 2018 si presenta ai concorrenti con due frazioni: si partirà dalla splendida cornice di Bardolino Venerdì 4 Maggio, alle ore 18:01, per dirigersi verso Cavaion ed affrontare i due passaggi sulla speciale di “Lago” (5,25 km). Dopo il riordino notturno, presso l'azienda agricola Rizzardi, il plotoncino degli equipaggi si sfiderà sui tre crono di “Rally Club Bardolino” (3,01 km), “Lumini” (8,37 km) e “Graziani” (13,86 km), per due passaggi. “Il percorso di gara è davvero molto bello” – sottolinea Andriolo – “perchè va ad unire prove storiche del veronese con alcune nuove che, seppur corte, non saranno da prendere sotto gamba. Le due del Venerdì sera sono molto strette e guidate, decisamente più adatte alla 106 che alla Fiesta R5. Il giorno seguente andremo sulla storica Lumini, che ritengo una speciale bellissima, e sulla Graziani. Prove molto veloci, con pochissimi tornanti, dove ci sta tanto da guidare. Speriamo di prendere subito le misure alla Fiesta per poi puntare più in alto possibile.”

Torna su
TrevisoToday è in caricamento