menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'arrivo di Bagioli a Sovizzo

L'arrivo di Bagioli a Sovizzo

Nicola Bagioli della Zalf-Fior firma il colpaccio alla 50° Piccola Sanremo

Splendida affermazione in una giornata dal clima invernale. Finale a tre, il 21enne della Zalf beffa allo sprint la coppia della Colpack formata da Ravasi e Padun

CASTELFRANCO VENETO E' stato Nicola Bagioli a firmare il colpaccio a Sovizzo (Vi) sul traguardo della 50^ Piccola Sanremo. Il ragazzo di Lanzada (So) diretto nell'occasione da Gianni Faresin, al termine di una prova impegnativa, resa ancora più selettiva dalle basse temperature, dalla pioggia e dal vento, ha regolato allo sprint l'ucraino Mark Padun e l'azzurro Edward Ravasi, con cui si era involato nel corso dell'ottava e ultima scalata alla salita di Vigo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


La terza affermazione stagionale del portacolori della Zalf Euromobil Désirée Fior è arrivata al termine di una splendida prova di squadra che ha visto le maglie bianco-rosso-verdi protagoniste dal primo all'ultimo chilometro. Nei vari tentativi di giornata, infatti, sono stati bravi ad inserirsi prima i vicentini Andrea Borso e Giacomo Zilio, poi, al suono della campana, il veronese Davide Gabburo e quindi, nel corso dell'ultima asperità di giornata, proprio Nicola Bagioli che ha saputo rispondere brillantemente al forcing della coppia del team Colpack. Nel finale a tre Bagioli ha quindi fatto prevalere il proprio spunto veloce precedendo nettamente i compagni di avventura. "Vincere qui è una emozione speciale. Aggiudicarmi una edizione importante come la numero 50 è un onore per me. Questa è una vittoria liberatoria che mi dà una conferma importante che aspettavo da qualche settimana" ha commentato Nicola Bagioli dopo il traguardo "Devo ringraziare la squadra per l'ottimo lavoro che ha svolto anche questa volta per supportarmi e farmi risparmiare energie preziose nel corso della prima parte della gara".

Soddisfatto anche il ds Gianni Faresin: "La squadra aveva bisogno di questo risultato per dare una svolta alla nostra stagione. Dopo il buon avvio di 2016, infatti, l'infortunio di Vendrame e qualche uscita sfortunata ci avevano tolto certezze e convinzione. Stavolta abbiamo dimostrato di avere le carte in regola per controllare anche una gara difficile come la Piccola Sanremo, resa ancora più dura dal freddo, dalla pioggia e dal vento. Questa è la Zalf che mi piace vedere in corsa, questo è lo spirito del nostro gruppo che ci permette di fare la differenza" ha concluso Faresin. Lunedì la Zalf Euromobil Désirée Fior sarà poi in gara a Nerviano (Mi) e a Roma per l'internazionale Gp della Liberazione. Felice per la piena riuscita della manifestazione, il presidente dell'Uc Sovizzo, Renato Finetti: "Nonostante la giornata invernale il pubblico e gli atleti hanno risposto in maniera spettacolare alla nostra chiamata. Complimenti ai ragazzi che nonostante le difficoltà climatiche e del tracciato hanno corso senza mai risparmiarsi e un ringraziamento ai tanti appassionati che hanno voluto essere presenti a bordo strada regalandoci anche domenica una degna cornice di pubblico" ha commentato Finetti. "Colgo l'occasione per ringraziare tutti gli sponsor, le autorità e i volontari che ci sono vicini da sempre e che ci sostengono con passione. E' grazie a loro se domenica abbiamo tagliato tutti insieme il traguardo dei cinquant'anni".

Questo l'ordine d'arrivo della 50^ Piccola Sanremo:
1° Nicola Bagioli (Zalf Euromobil Désirée Fior)
che compie i 157,3 km in 3h49'15" alla media dei: 41,169 km/h
2° Edward Ravasi (Colpack)
3° Mark Padun (Colpack) a 4"
4° Francesco Romano (Palazzago) a 23"
5° Gianluca Milani (Zalf Euromobil Désirée Fior)
6° Andrea Marchi (Palazzago)
7° Alessandro Fedeli (General Store bottoli Zardini)
8° Leonardo Basso (Selle Italia Cieffe Ursus)
9° Raffaello Bonusi (General Store bottoli Zardini)
10° Antonio Zullo (Futura Team Rosini)

unnamed-8-63

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento