TrevisoToday

ll Mosaico di Oderzo: continua lo stato di agitazione dei dipendenti della cooperativa "Insieme si può"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Il Segretario Territoriale UIL FPL Roberto Meneghello, dichiara che permane lo STATO DI AGITAZIONE del personale dipendente della cooperativa Insieme Si Può Comunità Alloggio IL MOSAICO di ODERZO. Le ragioni “riorganizzazione del servizio attuata dalla Cooperativa seguito alla quale è stata comunicata la necessità di ridurre l'orario di lavoro settimanale delle lavoratrici tutte operatori socio sanitari con anni di esperienza nel settore delicato della comunità alloggio, richiesto lo spostamento di un paio di unità in altre sedi di lavoro, attivata la notte passiva riducendo la forza lavoro, con ricadute sul trattamento economico” – le richieste “la sospensione della riorganizzazione e che siano fornite assicurazioni sulla occupazione del personale in servizio, nonché, nel dettaglio: di revocare la notte passiva, non ridurre le ore contrattuali e far tornare in servizio nella sede di Oderzo l’operatrice che aveva dato disponibilità al trasferimento a Ponte di Piave sul presupposto che vi fossero esuberi ma è stata poi sostituita da altri” Dopo il tentativo di conciliazione presso la Prefettura di Treviso nella mattinata del 04.08 risolto con esito negativo, permane quindi lo stato di agitazione del personale in attesa di un nuovo incontro il 22 agosto. Nel frattempo le operatrici, presenti in blocco presso la prefettura a seguito di una assemblea sindacale convocata appositamente all’ingresso della Prefettura, continuano a garantire il servizio nonostante tutto nella Comunità alloggio che ospita soggetti fragili; sono preoccupate anche della qualità dell’assistenza. Chiederemo un incontro anche all’ULSS2 per verificare le condizioni contrattuali che, secondo la Presidente della Cooperativa, hanno portato a queste scelte; non possono ricadere sugli ultimi le conseguenze. Saranno programmate assemblee sindacali chiedendo ancora la disponibilità dei locali presso la Comunità per potersi confrontare; se non verrà concessa svolgeremo l’assemblea all’ingresso della Comunità come già avvenuto, non ci fermeremo per questo. Il Segretario Generale Territoriale Roberto Meneghello

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ll Mosaico di Oderzo: continua lo stato di agitazione dei dipendenti della cooperativa "Insieme si può"
TrevisoToday è in caricamento