"Hai già fatto l'amore?", adescamenti e sesso orale lungo il Piave in pieno giorno

"Un gruppo di cinque o sei uomini hanno incominciato a seguirmi stando a pochi metri di distanza da me. Uno di loro mi ha detto che ero molto carino e mi ha chiesto se volevo trascorrere un po' di tempo insieme a lui..."

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Adescamenti e richieste di sesso orale lungo il Piave in pieno giorno. E' accaduto lunedì poco prima delle 19 lungo l'argine del Piave a Spresiano il località Palazzon. E' quanto ci racconta Alessio Braido, 19enne di Spresiano: "Stavo passeggiando da solo lungo il Piave quando ho notato che alcune persone, un gruppetto di cinque o sei uomini tra i cinquanta e sessant'anni, mi stava osservando. Io all'inizio non ci avevo fatto caso poi ho visto che hanno incominciato a seguirmi stando a pochi metri di distanza da me". Il giovane ha cercato di seminarli ma è stato raggiunto da un uomo che con una scusa ha incominciato a parlargli: "Mi ha detto che ero molto carino - afferma il 19enne di Spresiano - e mi ha chiesto se volevo trascorrere un po' di tempo insieme a lui, facendomi intendere che desiderava fare del sesso orale con me. Io gli ho risposto che non mi interessava e mi sono allontanato".

Ma il tentativo di adescamento non è terminato qui. Alessio Braido continuava ad avere gli occhi addosso del gruppo di uomini e ha deciso di filmare tutto con il suo smartphone. Quando ha raggiunto l'auto e se ne stava per andare ecco l'ultimo approccio: "Hai già fatto l'amore?". Un uomo sulla sessantina chiede ad Alessio del sesso e prima di allontanarsi decide di "disegnare" una forma fallica sullo specchietto dell'auto. I video di Alessio finiscono in rete tra i commenti social dei cittadini di Spresiano. "Una situazione già nota da tempo quella nella zona Palazzon - afferma il sindaco di Spresiano Marco della Pietra - Non voglio in alcun modo giudicare gli orientamenti sessuali di nessuno ma questi sono atti gravi perchè non vogliamo che fatti di questo tipo si possano verificare anche a danno di minori e quindi ho già provveduto a segnalare il fatto alle forze dell'ordine".

Potrebbe Interessarti

Torna su
TrevisoToday è in caricamento