91^ Adunata Nazionale Alpini: il Gruppo Ana di Preganziol andrà a Trento a piedi

PREGANZIOL Andranno a piedi fino a Trento. Partiranno alle 8.30 di lunedi 7 maggio dal cimitero di San Lazzaro a Treviso; partiranno dalla tomba del loro maestro e compagno alpino Angelo Smeazzetto che andranno a salutare prima di partire, come a volerlo portare con loro, ancora una volta, all’Adunata degli Alpini. Sono i 15 alpini del Gruppo Ana di Preganziol, che assieme al Capogruppo Bruno Torresan, percorreranno a piedi 136 km fino a Trento portando nel cuore il ricordo del loro caro amico e maestro che proprio a ridosso dell'adunata di Bergamo del 2010 li ha lasciati.

A seguirli ci sarà Rino che a bordo di un ape car li rifornirà del necessario per proseguire il cammino ed arrivare in tempo alla 91a Adunata Nazionale degli Alpini. “Li seguo con l'Ape perché non posso camminare. E poi loro hanno bisogno della sussistenza” ha detto Rino. Un grande affetto lega il Gruppo e il coro al maestro Angelo, affetto espresso nei giorni scorsi nel corso della giornata ricordo che si è tenuta al Centro Servizi “Villa delle Magnolie” di Monastier e organizzata dalla struttura assieme all'amministrazione comunale. Il maestro Angelo, infatti, è stato per tanti anni insegnante di musica alle Scuole Medie di Monastier. “La comunità di Monastier è veramente riconoscente ad Angelo Smeazzetto per tutto quello che ha fatto nella nostra comunità” ha detto il sindaco Paola Moro. È stato un insegnante di musica ma anche di vita. Grazie a lui sono nati talenti a livello internazionale come Luca Piovesan che ha iniziato proprio con il professore Angelo Smeazzetto lo studio della fisarmonica” ha detto il sindaco “Quand’era in vita ha seguito tanti giovani. Sono sicura che i ragazzi di allora hanno avuto un angelo e i ragazzi di adesso hanno ancora un angelo che li segue dal cielo”.

“Ho avuto il piacere di averlo qui ospite tante volte” Ha detto Emanuela Calvani presidente del Centro Servizi “Villa delle Magnolie” e ci ha rallegrato, con la sua fisarmonica, tanti pomeriggi. Oggi è come se lui fosse qui con noi” ha detto Emanuela Calvani. Presente alla giornata in ricordo del maestro Angelo Smeazzetto la moglie Maria Rita Spigariol alla quale è stata consegnata una targa a nome di tutta la comunità di Monastier. “Al maestro Angelo Smeazzetto che ha saputo diffondere i valori come bellezza armonia impegno nella scuola come nella vita”. “È stata una giornata stupenda” ha detto Maria Rita “Appena sono arrivata ho incontrato i genitori dei ragazzi ai quali Angelo ha insegnato per molti anni. È stato molto emozionante”. Presenti molti ex colleghi del maestro Angelo oltre ai suoi ex allievi e agli Alpini di Monastier. Entusiasti i molti ospiti di Villa delle Magnolie che durante i canti hanno seguito le note dei coristi diretti da Francesca Gallo.

Tra di loro anche un alpino doc, Bruno Cella, che nonostante la carrozzina e l’impossibilità di muoversi, non ha voluto perdersi l’occasione di partecipare a questa giornata d’anticipo dell’Adunata Nazionale 2018. Ha indossato anche lui con orgoglio, il suo cappello d’alpino e terminata la cerimonia alcuni dei coristi sono andati a salutarlo scambiandosi qualche ricordo di naja. Commovente è stato il momento in cui il Coro ANA diretto da Francesco Gallo ha concluso intonando “Maggio”. Maggio è il mese delle Adunate; maggio è stato anche il mese in cui il maestro Angelo, nel 2010, è andato avanti...

Video popolari

91^ Adunata Nazionale Alpini: il Gruppo Ana di Preganziol andrà a Trento a piedi

TrevisoToday è in caricamento