Buche e salti in Feltrina fanno tremare i residenti: "Qui non si dorme la notte"

Una situazione non più tollerabile per i residenti: "Abbiamo segnalato la cosa alla passata amministrazione e anche il Sindaco Conte ci aveva promesso che qualcosa sarebbe stato fatto ma ad oggi nulla è cambiato"

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non possiamo parlare di strade colabrodo ma quelli che apparentemente potrebbero sembrare delle piccole buche e salti sull'asfalto stanno rendendo la vita impossibile a moltissimi residenti di via Feltrina. Alcuni tombini dell'acquedotto, sotto il livello dell'asfalto soltanto di qualche centimetro, al passaggio dei camion fanno tremare letteralmente vetri e oggetti in case e appartamenti.

"E' da molti anni che la strada versa in queste condizioni e non è più sopportabile" - afferma Andrea Alfieri, residente di via Feltrina - "Abbiamo segnalato la cosa alla passata amministrazione e anche il Sindaco Conte ci aveva promesso che qualcosa sarebbe stato fatto ma ad oggi nulla è cambiato". Un tratto di 300 metri circa, dal civico 68 circa fino all'incrocio di Castagnole, con sette buche che sembrano delle montagne russe per i camion e che al loro passaggio diurno e notturno si fanno sentire in tutto il suo fragore. "Siamo disperati - continuano i residenti -  E' da anni che ci sono delle buche causate da un sprofondamento del manto stradale in feltrina. Quando ci passano sopra i camion sembra un terremoto in casa ma la cosa più sgradevole è il botto che provoca"

37859502_10217057266050181_2457730997173616640_n-2

Potrebbe Interessarti

Torna su
TrevisoToday è in caricamento