Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Canile lager a Monastier: animali tra feci e rottami, sul posto interviene l'Oipa

Un gravissimo episodio di maltrattamento animale ha avuto luogo nelle scorse ore in provincia di Treviso

MONASTIER A seguito di una segnalazione sullo stato di detenzione di un cane legato al retro di un’automobile con una catena a Monastier, le guardie zoofile OIPA Treviso hanno effettuato un sopralluogo presso l’abitazione privata di un ex cacciatore, all’esterno della quale sono stati rinvenuti sette cani da caccia detenuti in pessime condizioni in quella che sembrava a tutti gli effetti una discarica a cielo aperto.

I cani, tutti esemplari di razze da caccia come setter, pointer e segugi, erano rinchiusi in angusti box fatiscenti, ingombri di rottami taglienti e pericolosi per l’incolumità degli animali, con pavimentazione di cemento con larghi fori completamente ricoperta di escrementi e urina, il cui odore permeava l’aria. Solo un cane era libero di muoversi tra casa e spazio esterno, ma si presentava con il dorso ricoperto di croste sanguinolente per un’infestazione da pulci. Nutriti con scarti e avanzi, gli animali da bere avevano solo acqua ormai putrida. Il cane segnalato, che per stessa ammissione di L.M. veniva tenuto per giorni legato ad una macchina con la catena per punirlo della “disobbedienza”, inizialmente non era presente perché affidato ad un’altra persona, ma su richiesta delle guardie zoofile è stato condotto presso l’abitazione per le verifiche sullo stato di salute. Tutti i cani sono stati posti sotto sequestro e l’uomo, che viveva senza energia elettrica e palesemente non in grado di prendersi cura dei cani, è stato denunciato. Dopo il consueto passaggio dal canile sanitario 6 cani sono stati trasferiti presso il canile di Ponzano Veneto e dopo la confisca sarà possibile adottarli, mentre per due esemplari è stato disposto il dissequestro, quindi le guardie zoofile OIPA si faranno carico della verifica delle nuove condizioni di detenzione.

COME AIUTARE LE GUARDIE ZOOFILE OIPA TREVISO 
Da oggi è possibile fare una donazione per le guardie zoofile OIPA Treviso. Le offerte verranno utilizzate per salvare gli animali soccorsi e salvati dalle guardie, per le spese mediche e per l’acquisto di cibo per tutti gli altri casi di animali liberati da ogni forma di maltrattamento. Tra le varie forme per fare l’offerta ci sono il BONIFICO BANCARIO Effettua un bonifico con l'importo sul conto corrente n.43 03 52 03 banco posta Codice IBAN: IT28 P076 0101 6000 0004 3035 203 con la causale "Guardie zoofile OIPA Treviso" IMPORTANTE: tutte le offerte sono detraibili dalle tasse.

Si parla di

Video popolari

Canile lager a Monastier: animali tra feci e rottami, sul posto interviene l'Oipa

TrevisoToday è in caricamento