rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024

Centro Marca Banca raddoppia: approvata la fusione con Banca Santo Stefano Credito Cooperativo

Nasce CentroMarca Banca Credito Cooperativo di Treviso e Venezia. La decisione è stata presa ieri sera dall’assemblea dei Soci di CentroMarca Banca Credito Cooperativo di Treviso che a maggioranza ha dato parere favorevole al progetto di fusione con la Banca Santo Stefano di Martellago-Venezia.

Nasce CentroMarca Banca Credito Cooperativo di Treviso e Venezia. La decisione è stata presa ieri sera dall’assemblea dei Soci di CentroMarca Banca Credito Cooperativo di Treviso che a maggioranza ha dato parere favorevole al progetto di fusione con la Banca Santo Stefano di Martellago-Venezia. Sarà uno dei Crediti  Cooperativi più grandi dell'intera regione e avrà la sua sede presso il centro direzionale di Via Selvatico a Treviso. Ieri sera al BHR di Quinto di Treviso erano presenti 1155 soci che per alzata di mano hanno dato il loro assenso alla fusione. Due i contrari e nessun astenuto. Domenica 9 luglio si era riunita l’assemblea dei soci di Banca Santo Stefano Credito Cooperativo di Martellago-Venezia, che ha votato a maggioranza per l’aggregazione con CMB. 

L’operazione di fusione con Banca Santo Stefano ha l’effetto di migliorare ulteriormente gli indici di reddittività ed efficienza. Consentirà a CMB di migliorare il Roe, l’indice che rappresenta la reddittività del capitale, grazie ad una maggior forza commerciale ed a importanti economie di scala, come la riduzione dei costi operativi, mantenendo inalterati i posti di lavoro. CMB sarà presente con 37 filiali, insediate in 26 comuni nelle province di TREVISO e VENEZIA e PADOVA per un totale di 65 comuni di competenza. Una banca radicata su un territorio di grande importanza per l’economia del Veneto che vede la presenza di 63 mila imprese.  

CentroMarca Banca Credito Cooperativo di Treviso e Venezia nasce con un portafoglio di 70.000 clienti,  3.500.000.000 euro  di masse amministrative (2.100.000.000 di raccolta e 1.400.000.000 di impieghi a favore di aziende e famiglie). Il risultato di questa fusione sarà la nascita di un NUOVO POLO BANCARIO per il Veneto con l’obbiettivo di mantenere i nostri principi mutualistici, sostenere i nostri Soci e creare valore.

Questi i numeri:

Oltre 8600 soci

70.000 clienti

37 sportelli bancari

350 dipendenti

2.100.000.000 di raccolta

1.400.000.000 di impieghi

con un bacino di utenza che andrà a coprire 

65 comuni di competenza, dalla pedemontana al mare. 

“Le sfide sono nel nostro DNA, abbiamo alle spalle altre fusioni, che nel tempo hanno dimostrato di creare un’azienda sempre più forte e coesa” Ha detto il presidente di CentroMarca Banca Tiziano Cenedese. “L’ultima con la Cassa Rurale di Treviso ci ha dimostrato che unendosi si mettono insieme le forze e le professionalità per affrontare un futuro che non consente più di stare fermi ad aspettare che gli eventi accadano e ci sovrastino. Abbiamo chiuso il bilancio del 2016, il primo dopo la fusione con CRA con un attivo di oltre 3 milioni di euro. Abbiamo garantito sicurezza ai nostri clienti e risparmiatori” ha detto il Presidente Cenedese. “Lo scorso aprile abbiamo scelto di aderire al Gruppo Bancaria ICCREA. Oggi, con questa fusione CentroMarca Banca diventa un punto di riferimento regionale per il gruppo bancario di Roma sul quale contare e fare riferimento”. Ha detto il presidente.  

Proprio due settimane fa a Roma, in occasione dell’assemblea annuale del gruppo bancario ICCREA, CentroMarca Banca è stata premiata ottenendo il primo posto nella classifica nazionale delle grandi banche per qualità e quantità dei servizi offerti alla clientela. “Questo premio è il risultato ottenuto grazie al duro lavoro dei nostri collaboratori - ha detto il direttore generale Claudio Alessandrini - svolto con etica e senso di responsabilità nei confronti dei nostri clienti, un riconoscimento che dimostra la qualità del servizio offerto da CMB. Qualità e quantità, questi sono i punti di forza, per fare il meglio per il cliente e per la Banca. Con la fusione con Banca Santo Stefano – ha concluso il DG – vogliamo mantenere la nostra identità di banca che crea valore per i soci, per la comunità locale, capace di dare supporto alle imprese e di trovare soluzioni innovative per i giovani.”

Soddisfazione per il risultato raggiunto è stata espressa anche dal presidente della federazione delle BCC del Veneto Ilario Novella presente all’assemblea “Con il 2018 le banche convoglieranno all'interno del gruppo Bancario Iccrea. CentroMarca Banca e Banca Santo Stefano sono due realtà complementari; insieme risultano una realtà più forte e dinamica per affrontare le sfide future”. Presenti all’assemblea straordinaria anche il Presidente di Banca Santo Stefano, Marco Michieletto e il Direttore Generale Roberto Torre.

Dal primo ottobre prossimo entreranno a far parte del Consiglio di Amministrazione di CMB, che si conferma a 9 membri,   Marco Michieletto, attuale Presidente di BSS, e Marcella Lucchetta. A tal proposito un vivo ringraziamento è stato dato durante l’assemblea ai consiglieri uscenti del CDA di Centro Marca Banca Renato Pavanetto e Emanuele Zanatta per l’inteso e proficuo lavoro svolto durante i molti anni di lavoro all’interno del consiglio di amministrazione.

Video popolari

Centro Marca Banca raddoppia: approvata la fusione con Banca Santo Stefano Credito Cooperativo

TrevisoToday è in caricamento