Giovedì, 21 Ottobre 2021

Immobili ex Inpdap all’asta, la Cgil chiede all’Inps la proroga dei termini

Il sindacato pensa ad una possibile riqualificazione del patrimonio immobiliare dell’area ormai oggetto di spopolamento e abbandono nel corso degli ultimi 15 anni

Negli utlimi tempi. per quanto concerne gli immobili ex Inpdap a Treviso, sono ormai diverse le segnalazioni di interessamento raccolte dalla Cgil per l’acquisto delle 47 unità abitative all'asta (per un totale complessivo di quasi 5mila mq), contestualmente però anche a rimostranze sulla carenza dell’informazione e difficoltà nella programmazione delle visite. La stessa formula dell’asta telematica rischia poi, secondo il sindacato, di creare per alcuni interessati difficoltà.

Per questi motivi e mosso da una visione generale che guarda a una possibile riqualificazione del patrimonio immobiliare dell’area - oggetto di spopolamento e abbandono nel corso degli ultimi 15 anni - in termini di sostenibilità ambientale e sociale, il Sindacato, attraverso il Coordinamento Nuove-Rigenerazioni, avanza pubblicamente all'Inps la richiesta di valutare la possibilità di una proroga dei termini dell’asta, oggi fissata per i giorni 28 e 29 settembre. Per presentare tale richiesta, numeri alla mano, venerdì mattina in via Albona è stata convocata una conferenza stampa a cui hanno presenziato Paolino Barbiero (Coordinatore Nuove Ri-Generazioni) e Mauro Visentin (Segretario Generale CGIL di Treviso).

Video popolari

Immobili ex Inpdap all’asta, la Cgil chiede all’Inps la proroga dei termini

TrevisoToday è in caricamento