Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Occhio al futuro: la start-up Leaf Space finisce su "Striscia la notizia"

Il trevigiano Giovanni Pandolfi, tra i fondatori della giovane start-up milanese, è stato intervistato da Cristina Gabetti nel noto programma di Canale 5.

 

TREVISO Se al giorno d'oggi possiamo affermare che la distanza tra la Terra e i satelliti in orbita nello Spazio si sta sempre più riducendo è anche merito di Leaf Space, una coraggiosa start-up nata nelle aule del Politecnico di Milano, ora stabilmente operativa sulle magnifiche rive del lago di Como.

Tra i suoi fondatori c'è il trevigiano Giovanni Pandolfi, giovane ingegnere aerospaziale che in pochi anni è riuscito, insieme ai suoi collaboratori, a far conoscere questo progetto in tutta Europa. In occasione dell'imminente installazione della quarta stazione di controllo targata Leaf Space, che sarà posizionata in Irlanda nelle prossime settimane, Pandolfi è stato intervistato da Cristina Gabetti curatrice della rubrica scientifica "Occhio al futuro" nello storico programma di Canale 5: "Striscia la notizia". Il sistema messo a punto da Leaf Space permette di scaricare in tempi molto più brevi rispetto al passato le informazioni d'interesse raccolte da vari satelliti spaziali. Un servizio utilissimo in tanti ambiti e settori lavorativi: dalle telecomunicazioni fino all'agricoltura. Una grande idea nata in parte da una delle tante brillanti menti della nostra provincia.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TrevisoToday è in caricamento