Le regole del trevigiano in salute, ecco i consigli dell'esperto

I consigli dello specialista in Cardiologia e Medicina dello Sport Totò Giujusa della Casa di Cura "Giovanni XXIII" di Monastier...

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

l 4 marzo scorso l’improvvisa scomparsa del capitano della Fiorentina Davide Astori; venti giorno dopo la morte di Bruno Boban 25 enne giocatore di calcio nella terza categoria croata che si è accasciato a terra dopo un quarto d’ora di partita. Lo sport, da sempre sinonimo di benessere e salute sempre più spesso sale all’onore delle cronache per le drammatiche morti che avvengono, molto spesso, proprio durante l’attività fisica. Viene spontaneo chiedersi se tutto ciò si può evitare; se i controlli medici, effettuati periodicamente, possono individuare e prevenire le morti improvvise degli sportivi. Di prevenzione cardiovascolare nell’attività sportiva agonistica e non agonistica ne parla il dottor Totò Giujusa medico chirurgo specialista in Cardiologia e Medicina dello Sport della Casa di Cura "Giovanni XXIII" di Monastier Che è il punto di riferimento per molte delle più importanti società sportive del territorio come il Treviso Basket, la Reyer Basket Venezia o il Venezia Football Club, e l’Imoco Volley.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TrevisoToday è in caricamento