Sottopasso di viale Cacciatori: «Siamo aperti al dialogo con il Comitato»

Nella giornata di giovedì è andato in scena un incontro tra il sindaco Conte ed i residenti della zona interessata dal progetto del nuovo sottopasso ferroviario

«Ringrazio il Comitato Sottopasso Viale Cacciatori, oltre che tutti i residenti della zona, perché giovedì sono venuti in Comune per confrontarsi civilmente e responsabilmente sul progetto in itinere. Hanno portato interessanti osservazioni tecniche che noi assolutamente prenderemo in considerazione e porteremo all'attenzione della Regione Veneto, ma soprattutto condividiamo con loro la bontà della progettualità per il quartiere». A parlare è Mario Conte, sindaco di Treviso, che con queste parole è voluto intervenire in merito alle polemiche sorte nei giorni scorsi sul progetto del nuovo sottopasso ferroviario di viale Cacciatori, considerato fondamentale per la viabilità cittadina ma per alcuni comunque lesivo dei diritti di pedoni e ciclisti che, una volta terminati i lavori, dovrebbero deviare di circa 1 km dall’attuale percorso per raggiungere il centro città, il tutto attraversando via Benzi che verrebbe così chiusa al traffico.

«Da parte del Comitato non ho visto volontà alcuna di fare polemica od ostruzionismo, oltre che di lasciarsi strumentalizzare dalla politica locale. Come Amministrazione comunale siamo dunque al fianco dei residenti per cercare di capire le loro preoccupazioni, valutando le proposte di migliorie – continua Mario Conte - Il progetto rimane però importante perché da anni desiderato ed aspettato da tutta la città. Quanto dimostrato dal Comitato è comunque proprio quell'atteggiamento propositivo che noi chiediamo ai nostri cittadini, lasciandoci perciò aperti al confronto. Inoltre, laddove ci siano delle problematiche, cercheremo di trovare tutti insieme una soluzione».

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Sottopasso di viale Cacciatori: «Siamo aperti al dialogo con il Comitato»

TrevisoToday è in caricamento