Lo trovano agonizzante nella notte all'ex Pattinodromo: «Scena agghiacciante»

Poco dopo la mezzanotte l'assessore Zampese ed il consigliere Da Tos si sono imbattuti nel corpo ormai quasi esanime di un 40enne straniero, poi deceduto in ospedale, precipitato dalle mura cittadine

«E' stata una scena agghiacciante, tanto che non ho dormito per tutta la notte in attesa di avere rassicurazioni sullo stato di salute di quell'uomo che, ancora adesso, vedo esanime a terra nei suoi ultimi istanti di vita». A parlare è il consigliere comunale Giancarlo Da Tos che, poco dopo la mezzanotte di oggi, si è per primo imbattuto nel corpo sanguinante di un uomo sulla quarantina e probabilmente straniero. «Ero di ritorno a casa dal Consiglio Comunale - continua Da Tos - Stavo quindi attraversando in auto varco Filippini quando sulla destra mi sono reso conto esserci un uomo riverso a terra lungo il marciapiede che porta all'ex Pattinodromo. La zona è molto buia e non ho dunque capito immediatamente la gravità della situazione, ma una volta sceso per accertarmi delle sue condizioni ho visto la pozza di sangue sotto la sua testa e ho subito allertato i soccorsi e l'assessore Zampese per darmi assistenza».

«Non conosciamo le generalità di questa persona - chiosa ai nostri microfoni Zampese - ma in mattinata abbiamo saputo che purtroppo è deceduta in ospedale intorno alle ore 3. Siamo molto rammaricati per quanto successo e vorremmo anche capire le dinamiche visto che, apparentemente, non aveva segni di violenza sul corpo. Forse è scivolato o è si è lanciato dalle mura cittadine, ma in ogni caso questo signore ora non è più con noi. Sarà dunque compito della Procura cercare di capire cosa possa essere successo, anche grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona».

Sullo stesso argomento

Video popolari

Lo trovano agonizzante nella notte all'ex Pattinodromo: «Scena agghiacciante»

TrevisoToday è in caricamento