Venerdì, 30 Luglio 2021
TrevisoToday

Xmotors team cala la cinquina per il Rally della Marca

Lo spartiacque del Campionato Italiano WRC e della Logistica Uno Rally Cup by Michelin vedrà al via Andriolo, Sandel, Avbelj, Diserò e Bernardi.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Squillino le trombe e rullino i tamburi, si sarebbe detto un tempo, ma in casa Xmotors Team si contano con ansia gli ultimi giorni che separano la scuderia di Maser dall'appuntamento più sentito dell'intera stagione, quello con la propria gara di casa. In arrivo una delle classiche del rallysmo in Triveneto, il Rally della Marca, che vedrà presentarsi al primo controllo orario di Conegliano ben cinque portacolori, spinti da diverse ambizioni ma tutti uniti nel desiderio di ben figurare sulle strade amiche del trevigiano. Occhi puntati tutti su Rudy Andriolo, in coppia con Manuel Menegon su una Skoda Fabia R5 Evo di MS Munaretto, impegnato nel Campionato Italiano WRC e nella Logistica Uno Rally Cup by Michelin, reduce da un più che positivo Alba che lo ha rivitalizzato e rilanciato in classifica. Nella Coppa ACI Sport riservata alle vetture R5 il pilota di Cavaso del Tomba figura all'ottavo posto mentre nel monomarca della casa francese è sesto assoluto e quinto di raggruppamento.

“È la gara di casa” – racconta Andriolo – “e ci giochiamo una carta pesante per il campionato. Speriamo di continuare da dove abbiamo terminato ad Alba. Conosciamo bene la gara e ci auguriamo di partire forte già alla prima prova, alla sera di Venerdì. Manuel è in forma, la vettura è al top. All'Elba terzi, ad Alba secondi e qui, in casa, sarebbe bello poterla spuntare.” Era dal 2016 che non lo si vedeva sulle strade del Marca ma Fabio Sandel non ha saputo rinunciarvi stavolta, iscrivendosi su una Skoda Fabia R5 di Ferrari Motor Team. Il pilota di Miane, affiancato da Andrea Budoia alle note, si è visto costretto ad abbandonare il programma nel Campionato Italiano Rally Terra, per problemi di lavoro, ritornando a casa. “Nuova avventura per me” – racconta Sandel – “e, dopo tanti anni, si torna a correre a casa. Una scelta dovuta, fortunatamente, al troppo lavoro che mi ha costretto a rinunciare al CIRT.”

Iscritto con il numero ventuno, su una Ford Fiesta R5 con Simone Crosilla, Dario Scapin alzerà bandiera bianca, ancora prima del via, per l'impossibilità di essere presente nel fine settimana. Reduce dall'ennesimo boccone amaro, l'ultimo al Casentino targato IRC, Boštjan Avbelj sarà della partita, affiancato dal fido Damijan Andrejka, sulla Renault Clio Rally 4 di MS Munaretto. “Grazie ad Xmotors Team e MS Munaretto per questa opportunità” – racconta Avbelj – “ma, non avendo mai utilizzato una vettura a due ruote motrici, sarà interessante. Sarà la gara di casa per la mia scuderia quindi cercheremo di dare il massimo per ottenere un buon risultato.” A completare la pattuglia casalinga ci penseranno Luca Diserò, alla guida di una Peugeot 208 R2 condivisa con Stefano Peressutti, ed Enrico Bernardi, affiancato da Fabio Lazzarotto su una Renault Clio RS di gruppo N, quest'ultimo unico al via tra le duemila del produzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Xmotors team cala la cinquina per il Rally della Marca

TrevisoToday è in caricamento