Vende le mimose senza autorizzazione: banchetto sequestrato dalla polizia locale

Nel giorno dedicato alla Festa della donna, i vigili urbani di Treviso hanno messo sotto sequestro un banchetto abusivo che stava vendendo mimose senza autorizzazione

Dopo i banchetti che vendevano dolciumi e zucchero filato in occasione del martedì grasso, la polizia locale di Treviso ha effettuato un nuovo sequestro a venditori abusivi.

Nella giornata di venerdì 8 marzo, Festa della Donna, un intero banco pieno di mazzi di fiori è stato controllato dagli agenti in viale della Repubblica: la venditrice, però, non ha esibito alcuna autorizzazione. «I controlli svolti l’otto marzo scorso - spiega il comandante della polizia locale, Andrea Gallo - sono stati rivolti in modo particolare ai banchi di fiori presenti sulle aree pubbliche. Spesso le stesse associazioni di fioristi richiedono questi controlli per tutelare chi svolge l’attività nel pieno rispetto delle regole». Nell’ambito dei controlli svolti in tutta la città dalla polizia commerciale solo un banco è risultato abusivo. Gli agenti hanno proceduto pertanto al sequestro della merce e di tutta l’attrezzatura: più precisamente, un tavolo con una cinquantina di mazzi di fiori, uno scatolone contenente mimose e altri mazzi di fiori, tre secchi contenenti una ventina di mazzi confezionati, il tutto per un valore di 300 euro, attività illecita che avrebbe fatto guadagnare almeno 1.500 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

Torna su
TrevisoToday è in caricamento