Caserma dei carabinieri: partiti i lavori per la messa in sicurezza

Aperto il cantiere in via Antica Torre a San Polo di Piave. Tra gli interventi in programma: l'abbattimento delle barriere architettoniche e la realizzazione di una nuova sala d'attesa

In foto: i lavori in corso

E’ partito il primo stralcio dei lavori previsti presso la caserma dei carabinieri di San Polo di Piave che riguarda l’intervento di messa in sicurezza della struttura con l’abbattimento delle barriere architettoniche (rampa d'accesso esterna a norma e accesso microfonato e videosorvegliato della postazione di accoglienza al pubblico creazione di nuovi servizi igienici per gli utenti, realizzazione della nuova sala d'attesa di ingresso, nuovo accesso carraio e rifacimento completo a norma di sicurezza della recinzione esterna).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Spiega il sindaco di San Polo di Piave, Diego Cenedese: «Era uno di quegli interventi ritenuti importanti da parte dell’amministrazione comunale, sia per migliorare le condizioni dell’immobile a favore della Forze dell’ordine che vi operano, sia per migliorare la fruibilità da parte dell’utenza. Oltre a questo primo stralcio del costo 160mila euro, di cui 50mila euro finanziati dalla Regione Veneto e 110mila euro dal Comune, per il 2020-2021 è in programma la rivisitazione completa di tutto l’immobile, degli impianti della struttura e l’adeguamento antisismico per un importo di 530mila euro».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Malore fatale, il titolare della pizzeria "Da Max" muore a 52 anni

  • Tragico schianto contro un'auto, muore motociclista 61enne

  • Guarisce dal Coronavirus e lancia un appello ai giovani: «Evitate la movida»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento