Blitz di CasaPound contro l'arrivo dei profughi a Conegliano

Comparsi nella notte due striscioni con le scritte "no profughi" e "stop invasione" sono stati affissi lungo il terrazzamento dello stabile di viale Italia

CONEGLIANO Si è svolta questa notte, ad opera di militanti CasaPound Treviso, un'azione di protesta contro l'intenzione, da parte della Prefettura, di far arrivare un gruppo di profughi presso il condominio Angelica lungo la statale Pontebbana. Due striscioni recanti le scritte "no profughi" e "stop invasione" sono stati affissi lungo il terrazzamento dello stabile di viale Italia.

"Nella zona del condominio Angelica - dichiara Andrea De Bortoli, responsabile provinciale di CasaPound Treviso - la situazione di già grave degrado e delinquenza diffusa rischia di aggravarsi ulteriormente a causa del probabile arrivo di decine di immigrati". "Ciò che non comprendiamo - prosegue De Bortoli - è secondo quale logica la Prefettura abbia deciso di aggravare ulteriormente una situazione che già adesso vede i pochi residenti italiani rimasti oramai in totale balia di numerosi episodi di criminalità".

"Sorprende inoltre l'atteggiamento dell'amministrazione comunale - conclude De Bortoli - che continua a non dare spiegazioni chiare alla popolazione e a non schierarsi apertamente contro questo scandaloso progetto. CasaPound rimarrà al fianco dei cittadini italiani della zona, monitorando l'evolversi della situazione e, se necessario, dando disponibilità allo svolgimento di azioni di ben più alta incisività, per la tutela di chi sta subendo questa grave ingiustizia".

2-41-71

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

Torna su
TrevisoToday è in caricamento