Tre giorni di festa per inaugurare la nuova caserma dei vigili del fuoco

Un ricco programma di eventi, da domenica 18 a martedì 20 novembre, segnerà l'inaugurazione della nuova caserma di Via Pascoli per i pompieri di Vittorio Veneto

Martedì 20 novembre alle ore 11.30 verrà inaugurata la nuova sede del distaccamento dei vigili del fuoco di Vittorio Veneto, in via Pascoli. Per festeggiare l'evento, i pompieri e l'amministrazione comunale hanno organizzato tre giorni di festa che inizieranno domenica 18 novembre e culmineranno martedì 20 con la presentazione ufficiale della nuova caserma.

Domenica, dalle ore 10.30 alle 17 grande festa in Piazza del popolo. Per i bambini sarà predisposto un percorso con prove di abilità opportunamente condotte dal personale dei vigili del fuoco. Alla fine del percorso verrà rilasciato a ciascun bambino il diploma di “pompiere junior”. Nel pomeriggio i pompieri del Comando provinciale di Treviso effettueranno alcune classiche manovre professionali (scala controventata, bombola di gas, srotolamento della bandiera dall'autoscala, attraversamento di un fuoco). Il tutto sarà arricchito da una splendida cornice di automezzi recenti e mezzi storici antincendio, alcuni risalenti alla fine del 1800 e inizi del 1900, tra cui anche un’autopompa usata qui in provincia di Treviso. Pompe antincendio trasportate a cavallo e uomini in divisa dell’epoca renderanno la cornice della piazza davvero straordinaria. Lunedì 19 novembre l'evento principale sarà il concerto della banda del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, con la partecipazione straordinaria del tenore Francesco Grollo. La serata inizierà alle ore 20.30 al teatro Lorenzo da Ponte e sarà l'occasione per tutti i cittadini di ascoltare le grandi arie della lirica italiana unite alla Leggenda del Piave e al Canto degli italiani. Martedì 20 novembre gran finale con l'inaugurazione della caserma di via Pascoli, anticipata da un solenne alzabandiera, dalla deposizione della corona commemorativa ai caduti dei vigili del fuoco in servizio e a quelli della Grande Guerra. Lo scoprimento della targa, la benedizione e il tradizionale taglio del nastro chiuderanno la cerimonia. Al momento hanno confermato la loro presenza, oltre alle autorità provinciali e cittadine, il sottosegretario al Ministero dell’Interno con delega ai vigili del fuoco Stefano Candiani, il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, il capo del Corpo Nazionale dei vigili del fuoco Gioacchino Giomi, il direttore interregionale dei vigli del fuoco per il Veneto e il Trentino Alto Adige Fabio Dattilo. Per l’occasione la sede ospiterà i mezzi storici del Museo di Mantova, che sono marcianti ed effettueranno un breve sfilamento con uomini in divisa storica. Ci sarà un esposizione di modellini di mezzi antincendio e di diorami che riproducono alcuni classici interventi del vigili del fuoco su scenari emergenziali.

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Pioggia, vento e grandine: la Marca ancora nella morsa del maltempo

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • Sorgenti del Piave, la commissione di esperti conferma: «Sono in Veneto»

I più letti della settimana

  • Tragico frontale a Borgoricco, morto un prete di 82 anni

  • Preso a bastonate e soffocato con un cuscino: arrestate per omicidio

  • Centauro 21enne si schianta contro un'auto: è grave all'ospedale

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

  • Malore fatale mentre fa jogging, stroncato da un infarto a 71 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento