Le Quattro Stagioni, la musica di Vivaldi con attori, musicisti e acrobati

Questa volta il pubblico è atteso al Parco degli Alberi Parlanti, con quattro palchi disseminati nel verde: prime repliche il 6-7 luglio

TREVISO Lo scorso marzo al Teatro Comunale sono stati oltre 2.250 gli spettatori di “Le Quattro Stagioni – La musica di Vivaldi con attori, musicisti e acrobati” – fortunato allestimento frutto di una coproduzione tra la compagnia teatrale Gli Alcuni e Teatro e Umanesimo Latino S.p.A. –, e le repliche in programma non sono bastate per soddisfare tutte le richieste. Quale periodo migliore dell’estate per proporre nuovamente al pubblico questo spettacolo affascinante, che si propone di avvicinare le famiglie in modo nuovo ed emozionante alla splendida musica di Vivaldi?

Le nuove repliche dello spettacolo, venerdì e sabato 6-7 luglio e il 20-21 luglio alle ore 21,15 al Parco degli Alberi Parlanti, permetteranno a chi non l’ha ancora visto a teatro di vederlo, e a chi lo ha già apprezzato di poterlo rivedere, in una location affascinante, e con un percorso da compiere tutti insieme – pubblico, attori e musicisti – per raggiungere tra il verde degli alberi i 4 diversi palchi: uno dedicato a ogni “stagione”. Il regista Sergio Manfio ha studiato un adattamento molto avvincente di questo allestimento, che sfrutta al meglio gli spazi ampi e diversificati offerti dal parco di Villa Margherita, per un’esperienza davvero entusiasmante e coinvolgente, che unisce le melodiose suggestioni della composizione del grande musicista veneziano all’arte teatrale più innovativa.

LE TAPPE DELLO SPETTACOLO

- Il palco sotto il grande Cedro del Libano vedrà la partenza dello spettacolo, con gli attori insieme all’uomo delle bolle giganti e a un prestigiatore;

- l’anfiteatro di fronte al teatrino ospiterà la performance di un giocoliere e una proiezione video;

- il laghetto, illuminato in modo suggestivo, verrà attraversato da uno slackliner che cammina su un filo teso… per un momento davvero da brivido;

- nel prato antistante la Cedraia arriverà il più grande aquilone-manta che abbiate mai visto;

- nello spazio di fronte all’allestimento di Leo da Vinci si esibirà un clown, accompagnato da un nuovo video;

- si torna infine al palco principale dove lo spettacolo – e la musica – si concluderanno e gli attori giocheranno con il pubblico utilizzando grandi palloni colorati.

Sergio Manfio, il regista: “Abbiamo cercato di portare sul palco e di far interagire con armonia i vari elementi costitutivi dello spettacolo, facendo sì che musica e azioni sceniche si compenetrino tra loro, restituendo a ognuno di questi elementi la propria importanza”. Francesco Manfio, produttore dello spettacolo: “Sono certo che il pubblico apprezzerà questa produzione perché si colloca in una nuova ottica di contaminazione tra i generi. Ci sono la musica classica, l’arte circense più impressionante e divertente, uniti alla straordinaria capacità de Gli Alcuni di coinvolgere ed emozionare gli spettatori”.

IL CAST DELLO SPETTACOLO Gli attori de Gli Alcuni protagonisti dello spettacolo sono Sergio Manfio, che ha curato anche la regia, insieme a Francesco Manfio e Laura Fintina. Il funambolo e slackliner è Alessio Gosso, il creatore di bolle di sapone giganti è Enrico Moro, gli aquiloni sono di Filippo Gallina/Filovola (molto applaudito al Parco degli Alberi Parlanti la settimana scorsa). Dell’Ensemble RecordaRes diretto da Lavinia Tassinari, violino solista e concertatore, fanno parte anche Katia Mattioli e Lorenzo Tagliazucchi (violini), Silvia Vannucci (viola), Gianluigi Fiordaliso (violoncello) e Marco Forti (contrabbasso).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Virus incurabile, cantante trevigiana muore a 51 anni

  • Frontale tra auto lungo la Postumia: 5 le persone ferite, una è grave all'ospedale

  • Dispositivo anti telelaser in auto, maxi multa per un 32enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento