Rom e Sinti incontrano in municipio il sindaco di Trevignano

L'appuntamento è stato fissato per martedì 9 aprile alle ore 10.30 nel municipio di Trevignano. Ruggero Feltrin si è dichiarato disponibile ad ascoltare le loro richieste

Marcello Zuinisi durante la manifestazione di Treviso

Martedì 9 aprile, ore alle 10.30, una delegazione del Consiglio Nazionale Rom Sinti Caminanti della provincia di Treviso verrà ricevuta dal sindaco del Comune di Trevigano, Ruggero Feltrin, nel palazzo comunale. 

All'ordine del giorno il rispetto degli accordi quadro strutturali europei, della strategia nazionale, il corretto utilizzo dei fondi sociali depositati c/o la Regione Veneto per il periodo 2014 - 2020, l'inclusione dei cittadini presenti nel territorio e la programmazione di percorsi con accesso a case, lavoro, scuola e salute. Lunedì 8 aprile è la Giornata internazionale dei Rom, Sinti e Caminanti, istituita l'8 aprile 1971 a Londra, dove vennero poste le basi per la nascita della International Romanì Union, una organizzazione rappresentativa di 24 milioni di cittadini, riconosciuta dell'Onu. Rom Sinti Caminanti sono rappresentanti in Europa da 12 milioni di cittadini, il 98,2% dei quali sono stanziali. In Italia rappresentano appena lo 0,2% della popolazione ma sono tra le minoranze più discriminate nel nostro Paese.

Il 23 marzo scorso, a Treviso, Rom Sinti e Caminanti sono scesi in piazza marciando ed attraversando il centro della città per “liberare l'Italia da razzismo, fascismo e nazismo”. Una manifestazione preceduta da denunce depositate in Procura della Repubblica contro il sindaco Mario Conte ed i partiti politici di Fratelli d'Italia e Forza Nuova per diffamazione ed istigazione all'odio ed alla violenza. «Auspichiamo che l'incontro di martedì - dichiarano - apra la strada alla conoscenza ed al rispetto: Rom Sinti Caminanti sono lavoratori, studenti, uomini, donne, bambini come tutti. Paghiamo le tasse e rispettiamo le leggi. La nostra causa di emarginazione è dovuta al razzismo, il peggio cancro di cui si sono ammalati uomini e donne, una cancro da curare prima che uccida, nuovamente, l'umanità».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: tre giorni di feste e divertimento

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Camper sbanda e distrugge una balaustra del ponte di Vidor: gravi disagi al traffico

  • Come pulire la lavatrice: consigli per farla tornare come nuova

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento