Malattia rara e incurabile: padre di famiglia muore a 54 anni

Stefano Pavan è stato stroncato in soli due mesi dalla granulomatosi di Wegener, malattia che non gli ha lasciato scampo. Volto noto a Silea lavorava per l'azienda vinicola di famiglia

La chiesa di Silea (Immagine d'archivio)

Due mesi fa aveva scoperto di avere la granulomatosi di Wegener, una malattia rara e incurabile che, in soli due mesi, l'ha strappato all'affetto dei suoi cari. Silea è in lutto per la scomparsa di Stefano Pavan, morto a soli 54 anni. Era conosciutissimo in paese, soprattutto nella frazione di Nerbon dove ha sede la storica azienda vinicola di famiglia: la Pavan Vini. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come riportato da "La Tribuna di Treviso" Stefano lascia la moglie Daniela e l'amata figlia Alice oltre ai fratelli Luciana e Fabio e ben quattro nipoti. Un uomo innamorato del suo lavoro, una persona semplice ma di gran cuore e disponibile con tutti. Oltre al lavoro nel settore del vino, Stefano aveva la passione per le moto e, alla fine dell'anno scorso, aveva deciso di comprarsi una Indian, che però non ha avuto modo di usare. I funerali saranno celebrati domani, mercoledì 6 maggio, alle ore 15, nella chiesa di Silea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grandine e temporali, la Marca nella morsa del maltempo

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Folle lite a Cornuda, il proprietario di casa aveva ucciso la madre da giovane

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

Torna su
TrevisoToday è in caricamento