Mercoledì all'Appiani un evento benefico per le famiglie colpite dal maltempo

L’evento sarà animato dallo spettacolo del duo comico Carlo & Giorgio TEMPORARY SHOW - lo spettacolo più breve del mondo, e porterà le testimonianze della protezione civile impegnata nelle zone e delle amministrazioni comunali locali

Mercoledì 5 dicembre si terrà presso l’Auditorium Fondazione Cassamarca del Centro Appiani un evento benefico con l'obiettivo di raccogliere fondi in favore delle famiglie colpite dal maltempo che ha devastato i nostri boschi nelle scorse settimane.  L’evento sarà animato dallo spettacolo del duo comico Carlo & Giorgio TEMPORARY SHOW - lo spettacolo più breve del mondo, e porterà le testimonianze della protezione civile impegnata nelle zone e delle amministrazioni comunali locali. Lo spettacolo è organizzato in forma privata e, d’accordo con gli artisti, sarà su invito senza pubblicità: c’è stata infatti una serata a pagamento il 1° dicembre a Montebelluna e, per ovvie ragioni, non si vogliono creare “concorrenze”.

Dal 2 dicembre la serata è stata resa pubblica, e già il giorno stesso dell’evento si potrà comunicare l'entità della somma raccolta. L'evento è sponsorizzato da Banca Mediolanum - Piazza Pola di Treviso e organizzato in collaborazione con la onlus LOVE, che ha lanciato l’#operazioneMontagna a ridosso degli eventi e, tramite una maglietta solidale, sta raccogliendo fondi e promuovendo iniziative sul territorio (come fu già in occasione del terremoto in centro Italia e del tornado in Riviera del Brenta). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

  • Incidente in motorino, Roberto Artuso muore dissanguato in Congo

  • Tumore incurabile, papà Fabio muore in pochi mesi a 51 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento