La città di Vittorio Veneto ha ricevuto il titolo di "Cavaliere d’Onore"

Il titolo è stato assegnato dall'associazione nazionale Arma di Cavalleria. Un riconoscimento prestigioso per tutti i raduni d'arma organizzati con successo nel 2018

L’associazione nazionale Arma di Cavalleria ha concesso a Vittorio Veneto il titolo di «Cavaliere d’Onore». Il riconoscimento sarà formalmente attribuito alla città nel corso di una cerimonia programmata per sabato 9 febbraio alle ore 11 presso la Sala di Rappresentanza del Municipio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra tutti i raduni d’arma ospitati a Vittorio Veneto nel corso del 2018, quello della Cavalleria è stato senza dubbio fra i più emozionanti, con lo spettacolo offerto a luglio dalla Fanfara e dal Carosello del gruppo Squadroni del Reggimento Lancieri di Montebello e del Reggimento Artiglieria Terrestre “a Cavallo”. In quell’occasione migliaia di persone affollarono entusiaste l’area Fenderl per ammirare le evoluzioni di cavalieri ed amazzoni. L’associazione nazionale Arma di Cavalleria ha voluto ricambiare il calore con il quale è stata accolta a Vittorio Veneto per il raduno del Centenario, insignendola di un titolo che, come spiega il Segretario Generale col. Pasquale Velardi, viene attribuito solo a chi «abbia acquisito altissime o particolari benemerenze nei confronti dell’Associazione ed molto raro che ciò avvenga nei confronti di una città». L’assessore al Centenario Barbara De Nardi non nasconde la propria soddisfazione per il riconoscimento ottenuto che - commenta - «premia certamente l’affetto con il quale Vittorio Veneto si è stretta attorno alla Cavalleria e ai suoi valori e tradizioni ma soprattutto la capacità organizzativa e l’efficienza che la nostra città ha saputo dimostrare nella gestione di un evento così complesso come il raduno dell’Anac». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento