Opere pubbliche a Vittorio Veneto: approvati tre nuovi progetti di riqualificazione

Come spiegano il aindaco Roberto Tonon e l’assessore Alessandro Turchetto, i lavori "sono destinati a riqualificare e a mettere in sicurezza alcuni punti nodali della viabilità cittadina"

Via Grazioli

L’ultima riunione della Giunta Comunale - che si è tenuta giovedì - ha visto l’approvazione di un consistente pacchetto di interventi nel comparto delle opere pubbliche. Sono stati infatti licenziati tre importanti progetti - per un importo complessivo di circa 425.000 € - che, come spiegano il Sindaco Roberto Tonon e l’assessore Alessandro Turchetto, «sono destinati a riqualificare e a mettere in sicurezza alcuni punti nodali della viabilità cittadina, completando così il programma di lavori che l’Amministrazione si era prefissata al momento del suo insediamento». Il mandato che la giunta Tonon si è dato, contemplava infatti anche la riqualificazione degli spazi pubblici, puntando sulla rivitalizzazione urbanistica ed edilizia delle piazze. Ma quali sono - in concreto - gli interventi previsti?

Il primo si inserisce in un più ampio programma di lavori che riguardano le aree centrali di San Giacomo di Veglia e che fanno seguito ad altre opere eseguite presso i giardini di Piazza Fiume le quali hanno comportato anche il restauro del monumento dedicato alla Grande Guerra. Ora si interverrà lungo il lato ovest della piazza e lungo Viale Caviglia fino a Via del Cimitero con la costruzione di un percorso destinato a rendere privo di rischi il transito ciclo-pedonale. L’operazione avrà un costo di 156.000 € e vedrà anche l’esecuzione di lavori, sempre in Piazza Fiume e relativi prevalentemente al tracciamento degli stalli di parcheggio, che interesseranno lo spazio di proprietà della Parrocchia, compreso tra la canonica e la chiesa, che il Comune ha recentemente acquisto in comodato d’uso.

Il secondo intervento approvato rientra invece nel progetto di realizzazione di un percorso ciclo-pedonale lungo tutta via Grazioli, in continuità con il già esistente percorso che conduce al casello sud dell’A27, dove in passato si sono verificati gravi incidenti stradali. La Giunta di giovedì ha dunque approvato il progetto esecutivo, per un nuovo tratto di pista ciclo-pedonale, che prevede interventi per un costo totale di 109.668,80 €. «L’analogo tratto verso Cozzuolo - spiegano Tonon e Turchetto - è già in fase di avanzata realizzazione. Con i lavori previsti da questo nuovo progetto, i pedoni e i ciclisti potranno così spostarsi lungo un percorso sicuro da Cozzuolo fino all’ingresso di Ceneda».

Il terzo ed ultimo intervento, molto atteso dalla cittadinanza, prevede la riqualificazione del controviale ovest di via Galilei. Con il suo completamento verranno ripiantumate le alberature - che andranno a sostituire quelle, molto deteriorate, ora esistenti - rifatte le cordonate, il marciapiede e l’illuminazione pubblica. Il progetto comporterà un investimento di 160.000 €. Il Sindaco Tonon e l’Assessore Turchetto non nascondono la propria soddisfazione per il risultato ottenuto: «Si tratta - spiegano - di interventi che miglioreranno il volto della nostra città, rendendo più sicuri importanti tratti del suo sistema viario».

Via_Galilei-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento