Il Multisala Verdi riapre i battenti: Vittorio Veneto ha di nuovo il suo cinema

Grazie al grande lavoro svolto dal Gruppo Furlan che ne ha rilevato la gestione in estate, il cinema Verdi ha riaperto i battenti pochi giorni fa con tante novità tutte da scoprire

Foto tratte dalla pagina Facebook "Multisala Verdi"

VITTORIO VENETO "Tutto uguale, tutto diverso": è con questo slogan che il Multisala Verdi ha riaperto i battenti mercoledì 19 settembre. Un ritorno davvero molto atteso a Vittorio Veneto, rimasta senza cinema da inizio estate dopo la chiusura proprio del multisala di via Lioni.

A salvare le sorti del Verdi ci ha pensato il Gruppo Furlan che, a tempo record, è riuscito a dare nuova vita al cinema dei vittoriesi nel rispetto della tradizione di una sala ormai storica per l'intera cittadinanza che quest'estate ne aveva chiesto a gran voce la riapertura con una travolgente raccolta firme. Sale connesse al web, super proiettori digitali e impianti audio nuovi di zecca: sono queste le novità principali che hanno segnato la riapertura del multisala nella giornata di mercoledì. I film restano ovviamente la priorità con una nuova e ricca selezione di proposte cinematografiche che spazia dai più grandi film del momento alle dirette di opere liriche e balletti dai maggiori teatri mondiali; una ricca rassegna di documentari, “film concerto”, eventi dedicati ai più grandi personaggi del mondo dell’arte e molto altro ancora. Nuovo look anche per l'atrio, sfavillante e pieno di monitor, così come per il bar del cinema e per i servizi igienici. Da mercoledì 19 settembre il multisala ha rimesso a pieno regime tutte e quattro le sue sale con una programmazione che nei fine settimana avrà molti più spettacoli rispetto ai giorni feriali. Il pubblico, per il momento, sembra apprezzare la riapertura e, con l'avvicinarsi della stagione fredda, il nuovo cinema Verdi potrebbe finalmente decollare verso un roseo futuro nel segno del cinema. D'altronde, come sostenevano Alain Delon e Burt Lancaster in un'immortale sequenza de "Il Gattopardo" di Visconti: bisogna sempre che tutto cambi perché rimanga com'era prima. "Tutto uguale, tutto diverso", per l'appunto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

verdi (1)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bar presi d'assalto, Zaia furioso: «Se continua così chiudo tutto»

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Malore fatale, il titolare della pizzeria "Da Max" muore a 52 anni

  • Tragico schianto contro un'auto, muore motociclista 61enne

  • Il direttore generale della Uls 2: «E' una tragedia, così riparte l'infezione e non sarà mai finita»

  • Guarisce dal Coronavirus e lancia un appello ai giovani: «Evitate la movida»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento