Il Multisala Verdi riapre i battenti: Vittorio Veneto ha di nuovo il suo cinema

Grazie al grande lavoro svolto dal Gruppo Furlan che ne ha rilevato la gestione in estate, il cinema Verdi ha riaperto i battenti pochi giorni fa con tante novità tutte da scoprire

Foto tratte dalla pagina Facebook "Multisala Verdi"

VITTORIO VENETO "Tutto uguale, tutto diverso": è con questo slogan che il Multisala Verdi ha riaperto i battenti mercoledì 19 settembre. Un ritorno davvero molto atteso a Vittorio Veneto, rimasta senza cinema da inizio estate dopo la chiusura proprio del multisala di via Lioni.

A salvare le sorti del Verdi ci ha pensato il Gruppo Furlan che, a tempo record, è riuscito a dare nuova vita al cinema dei vittoriesi nel rispetto della tradizione di una sala ormai storica per l'intera cittadinanza che quest'estate ne aveva chiesto a gran voce la riapertura con una travolgente raccolta firme. Sale connesse al web, super proiettori digitali e impianti audio nuovi di zecca: sono queste le novità principali che hanno segnato la riapertura del multisala nella giornata di mercoledì. I film restano ovviamente la priorità con una nuova e ricca selezione di proposte cinematografiche che spazia dai più grandi film del momento alle dirette di opere liriche e balletti dai maggiori teatri mondiali; una ricca rassegna di documentari, “film concerto”, eventi dedicati ai più grandi personaggi del mondo dell’arte e molto altro ancora. Nuovo look anche per l'atrio, sfavillante e pieno di monitor, così come per il bar del cinema e per i servizi igienici. Da mercoledì 19 settembre il multisala ha rimesso a pieno regime tutte e quattro le sue sale con una programmazione che nei fine settimana avrà molti più spettacoli rispetto ai giorni feriali. Il pubblico, per il momento, sembra apprezzare la riapertura e, con l'avvicinarsi della stagione fredda, il nuovo cinema Verdi potrebbe finalmente decollare verso un roseo futuro nel segno del cinema. D'altronde, come sostenevano Alain Delon e Burt Lancaster in un'immortale sequenza de "Il Gattopardo" di Visconti: bisogna sempre che tutto cambi perché rimanga com'era prima. "Tutto uguale, tutto diverso", per l'appunto.

verdi (1)-2

Potrebbe interessarti

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • Malattia incurabile: morto il titolare della pizzeria "Da Gennaro"

  • Bambina di tre anni "dimenticata" all'interno di uno scuolabus

I più letti della settimana

  • Prostitute a casa dei clienti, 200 euro a prestazione: tra le squillo anche una minorenne

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • L'addio a "Pina", il marito: «Farò di tutto perché sia fatta giustizia»

  • Si schianta con la bici contro un'auto sul Montello, 41enne in coma

  • Christian al giudice: «Non l'ho violentata, è stato sesso consensuale»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento