Jessica Chastain e Gianluca Passi sono diventati genitori

La piccola Giulietta è la prima figlia della nota attrice americana e del nobile trevigiano. Nata ormai quattro mesi fa è venuta al mondo grazie a una mamma surrogata

Foto pubblicata dalla rivista britannica "Page Six"

E' nato da una mamma surrogata il primo figlio della coppia Passi-Chastain. A rivelare la notizia sono stati nelle scorse ore i periodici "Page Six" e "Us weekly" che hanno fotografato la coppia con un passeggino nelle strade di New York.

Uno scoop che i due neo-genitori avevano provato a tenere segreto in tutti i modi e che è stato reso ancor più clamoro dal fatto che non è stata Jessica Chastain a portare avanti la gravidanza ma una madre surrogata che avrebbe dato alla luce la piccola Giulietta ormai quattro mesi fa. Diciotto mesi dopo le sfarzose nozze nella villa di Carbonera, la coppia ha festeggiato l'arrivo della loro prima figlioletta. In molti sembrano però non aver visto di buon occhio la scelta della madre surrogata, una pratica sempre più in voga tra i vip americani che, per esigenze di lavoro e d'immagine, preferiscono non portare avanti in prima persona la gravidanza. Prima della coppia Passi-Chastain anche le attrici Nicole Kidman e Sarah Jessica Parker avevano affidato la gravidanza dei loro figli a madri surrogate. La piccola Giulietta, per metà trevigiana, avrebbe già fatto il suo debutto in società a Parigi, pochi giorni fa, quando ha accompagnato la mamma all'accensione delle luci natalizie nei grandi magazzini Lafayette. In attesa della sua prima foto ufficiale, in compagnia dei genitori, la piccola sembra già pronta a diventare una star.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I segni evidenti di calo glicemico

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Vince 20mila euro al Lotto e offre il caffè a tutto il bar

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Malore dopo lo spinello: la causa della morte non è stato il trauma cranico

Torna su
TrevisoToday è in caricamento