Sole Luna Festival: presentata la nuova edizione alla Mostra del cinema di Venezia

Dall'11 al 17 settembre saranno quaranta i documentari proiettati a Treviso, riflettori puntati su giovani e formazione. Ospite d'onore: il nipote di Antoine de Saint-Exupéry

TREVISO E' stata presentata nella giornata di giovedì 31 agosto, nello spazio della Regione Veneto all'Hotel Excelsior, durante la 74. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, l'edizione 2017 del Sole Luna Doc Film Festival di Treviso, l'evento a ingresso libero promosso dall'associazione Sole Luna – Un ponte tra le culture, che aprirà i battenti l'11 settembre prossimo, presso la Sala dei Trecento e la sede dell’associazione TRA a Ca’ dei Ricchi.

Fondato e presieduto da Lucia Gotti Venturato, il Sole Luna Doc Film Festival vanta la direzione scientifica di Gabriella D’Agostino, antropologa nell’Università degli Studi di Palermo, e la direzione artistica dei registi Chiara Andrich e Andrea Mura, diplomati al Centro Sperimentale di Cinematografia. Dopo Milano, dove a maggio e per il secondo anno consecutivo l’associazione è stata partner del Festival dei Diritti Umani, e dopo Palermo a luglio, il festival approda finalmente in Veneto per la tappa conclusiva della sua dodicesima edizione e precisamente a Treviso grazie al supporto del Comune e agli sponsor Consorzio di Tutela Prosecco Doc e Poste Italiane. La dodicesima edizione del festival di documentari - quest'anno sono 31 in concorso, divisi nelle sezioni Human Rights, The Journey, Shorts - conferma la volontà di Sole Luna di sviluppare una progettualità che coinvolgendo più territori offra a più pubblici la possibilità di scoprire culture diverse. Il festival diventa così un circuito capace di portare il cinema del reale, difficilmente programmato in sala, in tre città italiane: Palermo, Treviso e Milano. Attraverso la visione di film documentari da tutto il mondo, incontri con gli autori ed eventi di approfondimento il festival diventa un evento capace di mostrare le nuove tendenze del cinema documentario internazionale e anche di promuovere il dialogo interculturale e prendere le distanze da stereotipi e pregiudizi che compromettano l'incontro e la comprensione reciprochi. 

Il Sole Luna Doc Film Festival costituisce anche un laboratorio permanente di formazione ed educazione che offre ai giovani l'occasione di conoscere da vicino la professionalità in ambito culturale, coinvolgendoli nell'organizzazione e promozione dell'evento. Per questo, oltre al recruitment di volontari, è stato attivato un progetto di alternanza scuola-lavoro con studenti degli istituti superiori di Treviso, che daranno i loro frutti nel corso di questa edizione, realizzando il Diario giornaliero del festival. Gli studenti del Dipartimento di musica del Collegio Vescovile Pio X sono inoltre chiamati a scegliere il miglior film nell'ambito del Premio Soundrivemotion, e un altro gruppo assai più ampio, la Giuria della Scuola, includente studenti e insegnanti provenienti dall'Istituto Tecnico Turistico“Mazzotti”, dal Liceo Scientifico “L. Da Vinci”, dall’Istituto “Palladio” e dal Liceo Artistico di Treviso, coordinati dalle professoresse Raffaela Mulato e Paola Brunetta, valuterà il miglior documentario della sezione The Journey. A dare ulteriore conferma e prova della vocazione alla diffusione di buone prassi presso i giovani da parte del Sole Luna Doc Film Festival, vi è anche in questa dodicesima edizione l'adesione al progetto di borse di studio promosso da Google per il quale dei giovani saranno chiamati a diventare parte attiva dello staff del festival con la finalità di esplorare una serie di casi specifici relativi all’impatto del discorso generato dall’odio in ambiente digitale. Un centinaio sono state le candidature pervenute da tutto il mondo: dall'Italia in primis, e poi anche da Egitto, Camerun, India, Usa, Pakistan e tanti altri paesi. Spetta a Sole Luna – Un ponte tra le culture, uno tra i sei enti italiani scelti da Google per questo progetto di fellowship, a conferire la borsa di studio nei prossimi giorni.

E la gioventù, da sempre oggetto di suggestioni, tra realtà e finzione poetica, sarà al centro dell'atteso incontro in programma al festival con François d’Agay, nipote di Antoine de Saint-Exupéry, lo scrittore di Le Petit Prince, capolavoro intramontabile per ogni generazione fin dalla sua prima edizione. Il Sole Luna Doc Film Festival avrà l'onore di accogliere il Presidente della Fondation Antoine de Saint-Exupéry pour la jeunesse per presentare Vuelo Nocturno di Nicolas Herzog, il film che alza il velo sulla storia d'amore tra lo scrittore aviatore e Edda e Suzzane Fuchs, muse del Piccolo principe. Una serie di appuntamenti assolutamente imperdibili.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la Ferrari del papà il figlio di mister Nice

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: tre giorni di feste e divertimento

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Camper sbanda e distrugge una balaustra del ponte di Vidor: gravi disagi al traffico

Torna su
TrevisoToday è in caricamento