Vittima dell'autista sul bus, la palpeggia e vuole fare sesso con lei

Una 27enne di Maser racconta di essere stata aggredita da un 50enne, conducente di una corriera, e di essere stata palpeggiata a lungo

MASER - Rinchiusa all'interno dell'autobus e palpeggiata dall'autista. Vittima una ventisettenne che, salita in corriera a Maser per raggiungere Montebelluna, si sarebbe ritrovata in balia di un cinquantenne trevigiano, il conducente del mezzo, che l'avrebbe palpeggiata e le avrebbe chiesto di fare sesso con lui. 

La malcapitata racconta alla Tribuna di Treviso che l'uomo, dopo aver fatto scendere le ultime tre persone a Montebelluna, avrebbe chiuso le tendine del bus e le avrebbe chiesto di avere un rapporto sessuale. Come ha riferito la stessa vittima, l'autista le avrebbe già fatto, in passato, apprezzamenti anche piuttosto pesanti, dichiarando di aver già fatto sesso con altre passeggere. 

La 27enne sarebbe poi stata aggredita. Lui l'avrebbe stretta a sè per poi toccarla nelle parti intime, finchè la govane sarebbe riuscita a liberarsi e a scendere, raggiungendo un amico che l'avrebbe poi accompagnata a sporgere denuncia. Sulla vicenda indagano i carabinieri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento