Avviati i lavori per la messa in sicurezza di via Ghirada e via Sarpi

Sopralluogo in mattinata del sindaco Giovanni Manildo: "Sono soddisfatto, un intervento importante per i nostri cittadini"

TREVISO Sopralluogo del sindaco Manildo questa mattina ai lavori per la messa in sicurezza idraulica di via Ghirada e via Sarpi. Dopo anni di problemi e continui allagamenti l’amministrazione guidata dal sindaco Manildo interviene con degli interventi ad hoc che metteranno in sicurezza la zona. “Sono molto soddisfatto – dichiara il sindaco di Treviso Giovanni Manildo – è un’altra cosa che stiamo facendo. Si tratta di un intervento importante per i nostri cittadini, che da tempo aspettavano una risposta al problema degli allagamenti. Immagini che ricorrevano ogni anno e che non volevamo più vedere. I lavori procedono nei tempi previsti e nei prossimi giorni sarò in sopralluogo di persona, insieme all’assessore Michielan e ai tecnici del settore lavori pubblici”.

I lavori prevedono la realizzazione di un nuovo scarico sul Sile in prossimità dell'incrocio di via Plinio il Vecchio e la sostituzione del  vecchio  in via S. Angelo, vicino al passaggio a livello, con uno di dimensioni maggiori. Uno scarico funzionerà per dare più agile sfogo alle precipitazioni che cadono sul quartiere di San Angelo ed evitare così l'allagamento del sottopasso, l'altro servirà a scaricare le acque che si accumulano invece sulla via Ghirada attorno all'incrocio con via Sarpi. L’intervento prevede anche un nuovo collegamento fognario tra l'incrocio e lo scarico sul Sile. Verrà risistemata anche l'area verde del Comune che è sulla via S. Angelo, in prossimità dei nuovi scarichi.

Per realizzare i lavori si è intervenuti con alcune modifiche alla viabilità studiate per consentire comunque il passaggio delle auto e del trasporto pubblico. Fino al 6 maggio la strada S. Angelo, attorno all'incrocio di via Plinio il Vecchio, resterà interrotta al traffico ma sarà possibile transitare attraverso il sottopasso. Per chi proviene dal passaggio a livello di  viale Cacciatori, sarà possibile utilizzare comunque il passaggio a livello. Inoltre per consentire un più rapido passaggio a pedoni e biciclette verrà realizzato un passaggio ciclopedonale che attraverserà l’area verde di via Sant’Angelo e che bypasserà il cantiere.

Dal 6 giugno al 24 giugno invece verrà chiuso il sottopassaggio ma per quell'epoca si potrà tornare a transitare per via Sant’Angelo dove la circolazione verrà riaperta al traffico. Il trasporto pubblico, che sarà garantito, verrà deviato al passaggio a livello di S. Zeno. In questa ultima fase verrà posata la nuova condotta fognaria parallela a via Sarpi e verranno realizzati il nuovo pozzo per sollevare le acque meteoriche e gli interventi di sigillatura alle infiltrazioni sulle pareti del sottopasso.

In questa fase verrà anche temporaneamente spostata la nuova casetta dell’acqua che sarà nuovamente disponibile subito dopo la fine dei lavori. “Oltre alla soddisfazione per questi interventi sui quali stiamo lavorando da molto tempo e che stiamo realizzando, mi preme sottolineare, a nome mio e dei tecnici – dichiara l’assessore alla cura e al benessere urbano Ofelio Michielan - che a rendere possibili questi lavori è stata anche la disponibilità di alcune famiglie che vedono le loro proprietà coinvolte dai lavori e che si sono dimostrate molto collaborative con l’amministrazione. Per questo sento di doverli ringraziare pubblicamente”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I segni evidenti di calo glicemico

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Vince 20mila euro al Lotto e offre il caffè a tutto il bar

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Malore dopo lo spinello: la causa della morte non è stato il trauma cranico

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

Torna su
TrevisoToday è in caricamento