Litiga con l'ex fidanzata incinta, arrestato dai carabinieri

Il 24enne, di origini marocchine e residente a Padova, era alterato dalla cocaina: ha aggredito, oltre alla ragazza, un connazionale che la ospitava e i militari intervenuti sabato notte per sedare la rissa

CAERANO SAN MARCO Nelle prime ore di sabato scorso i carabinieri del nucleo radiomobile di Montebelluna hanno arrestato un 24enne cittadino marocchino domiciliato a Padova, per minacce, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. L'episodio di cui si è reso protagonista è avvenuto alle 4 del mattino presso un'abitazione di Caerano San Marco.

E' qui che dopo alcune segnalazioni al 112 sono giunte le pattuglie del nucleo radiomobile e della stazione di Crocetta del Montello. I militari si sono trovati di fronte ad una furibonda rissa tra il 24enne e l'ex fidanzata, una giovane donna italiana (in stato di gravidanza) della provincia di Venezia che in quel frangente era ospite di una coppia di amici ovvero una donna (anche lei italiana) ed il compagno, un cittadino marocchino.

Il 24enne mostrava, ben chiari, i segni di una colluttazione, già avvenuta, con il suo connazionale che aveva preso le difese della giovane donna. Nonostante i carabinieri avessero tentato in ogni modo di calmarlo, il  24enne, in pieno stato di alterazione psicofisica, ha opposto una ferma resistenza nell’allontanarsi da quel posto, al punto che i due militari della pattuglia del nucleo radiomobile, sono riusciti a fatica ad immobilizzarlo, riportando a loro volta alcune lievi escoriazioni alle braccia. Prima di portarlo in caserma, i militari lo hanno sottoposto ad una visita medica presso il pronto soccorso dell’ospedale di Montebelluna, dove gli è stata riscontrata un’intossicazione da cocaina e cannabinoidi.

Lo straniero è stato dichiarato in arresto ed ha trascorso la notte in una cella della caserma di Montebelluna in attesa dell’udienza di convalida del fermo, al termine del quale il 24enne è stato rimesso in libertà in attesa del processo che verrà celebrato prossimamente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una folla per l'addio a Giulia, due famiglie unite nel dolore

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Magnesio: il segreto della vitalità

  • Palazzo restaurato, sulla facciata appaiono le immagini del Duce

Torna su
TrevisoToday è in caricamento