Carnevale senza coriandoli: nessun divieto da parte del Comune

Dopo il dibattito nato nelle scorse ore per una presunta ordinanza che vietava l'uso dei coriandoli nella frazione di Pero, il Comune di Breda di Piave ha chiarito la questione

BREDA DI PIAVE In merito a una presunta ordinanza che vieterebbe lo spargimento dei coriandoli durante il carnevale nella frazione di Pero, il comune di Breda di Piave ha voluto precisare che tale ordinanza non esiste e non è mai esistita, neppure tre anni fa come riportato da alcuni quotidiani.

Riguardo lo svolgimento del carnevale a Pero il Comune assicura che la manifestazione, assieme alla presentazione del carro mascherato, vedrà un momento di festa comunitario e sarà realizzata in piena sintonia tra organizzatori del Carnevale e amministrazione comunale, che ha peraltro patrocinato e promosso l’evento. “Tutte le manifestazioni organizzate dalla nostra associazione in programma nel 2018 – commentano da Gruppi Uniti Pero, organizzatori del carnevale – a partire dal Carnevale, sono state pianificate e condivise in sintonia con l’Amministrazione Comunale di Breda di Piave, in assoluta trasparenza e serenità”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Suicidio sui binari a San Fior, Venezia-Udine bloccata per tre ore

  • Incendio alla "Carosello" di Castelfranco: capannone devastato

Torna su
TrevisoToday è in caricamento