Maxi dose di antidepressivi, fuori pericolo le studentesse

I medici dell'ospedale di Castelfranco Veneto hanno sciolto la prognosi per la 17enne e la 16enne che martedì pomeriggio hanno ingerito i farmaci. Le ragazze saranno poi sentite dai carabinieri

L'ospedale di Castelfranco

Sono fuori pericolo le due studentesse, una 17enne e una 16enne di origini moldave, ricoverate da martedì presso l'ospedale di Castelfranco dopo che entrambe avevano ingurgitato, per motivazioni al momento ignote, massicce dosi di farmacia antidepressivi. A lanciare l'allarme al 118 era stato il padre della 17enne, rincasando e trovando entrambe prive di sensi. Sull'episodio, su cui ora indagano i carabinieri che sentiranno le giovani per chiarire i contorni dell'episodio.

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • Malattia incurabile: morto il titolare della pizzeria "Da Gennaro"

  • Bambina di tre anni "dimenticata" all'interno di uno scuolabus

I più letti della settimana

  • Spaventoso rogo in una autodemolizione, a Fiera torna l'incubo

  • «Lo ha fatto apposta, ha sterzato di colpo contro l'altra macchina»

  • Prostitute a casa dei clienti, 200 euro a prestazione: tra le squillo anche una minorenne

  • Carambola tra cinque auto e un camion sulla Feltrina, quattro feriti

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • L'addio a "Pina", il marito: «Farò di tutto perché sia fatta giustizia»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento