Dramma sfiorato a Montebelluna: donna azzannata da un cane

La signora 55enne era uscita di casa con il suo cagnolino quando è stata attaccata ferocemente da un pastore maremmano lasciato libero

MONTEBELLUNA - Era uscita da poco di casa per una passeggiata con il suo cagnolino nei dintorni di Mercato Vecchio di Montebelluna, quando nei pressi di via Capodimonte è stata ferocemente azzannata da un pastore maremmano fuggito da un'abitazione poco distante.

Come riporta "il Gazzettino", si tratta di una donna locale di 55 anni, B.A., che alcune sere fa ha dovuto essere ricoverata all'ospedale montebellunese per diverse ferite al collo e all'orecchio, tanto da subire 12 punti di sutura a causa dello sfregio causatole dai morsi dell'animale che l'aveva attaccata. Un attacco improvviso e feroce quello del pastore maremmano e di un piccolo bastardino, scatenato probabilmente dalla vista del piccolo meticcio a spasso con la signora. Immediatamente usciti di casa nonostante i richiami del padrone, i due cani si sono avventati prima sul cagnolino della 55enne, azzannadolo in più parti del corpo, e poi sulla donna una volta che questa aveva cercato di sottrarre il proprio animale dalla furia dei morsi avversari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fortunatamente in pochi istanti è giunto sul posto anche un residente della via, richiamato dalle urla della signora, che con un rastrello ha fatto rientrare i due aggressori presso la loro abitazione. La donna, fortemente sotto choc, è stata subito portata al pronto soccorso dove è stata medicata, mentre il cagnolino ha subito lesioni gravissime. In ogni caso, a causa di quanto successo, la 55enne ha già sporto denuncia contro il padrone dei due cani. Sarà quindi ora il giudice a decidere sulle eventuali responsabilità dell'uomo e sul possibile risarcimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

Torna su
TrevisoToday è in caricamento