La Fiera di Santa Lucia di Piave diventa evento internazionale

Presentata la 1355ma edizione. Durante le 72 ore di maratona fieristica, un focus speciale sarà dedicato alla filiera del formaggio

SANTA LUCIA DI PIAVE “La Fiera Nazionale dell’Agricoltura di Santa Lucia diventerà nel 2016 Fiera Internazionale, supportata da una cordata di enti, istituzioni e associazioni operanti sul territorio trevigiano e veneto, ai quali rivolgo un appello: uniamoci per rendere le Fiere di Santa Lucia baluardo fieristico del Nordest e rappresentanza di questa terra, attraverso la partecipazione al capitale sociale da parte di tutti gli enti territoriali e locali che desiderano investire su questo progetto”. A darne notizia il Presidente delle Fiere di Santa Lucia di Piave ing. Domenico Dal Bo’, in occasione della presentazione della 1355^ edizione dell’evento, in programma i prossimi 12, 13 e 14 dicembre 2015. “Tra le possibilità emerse, a oggi è stata premiata l’idea di costituire una Fondazione, che permetterebbe di mantenere il medesimo assetto istituzionale, consentendo a Regione, Comuni e agli operatori dei diversi comparti produttivi di essere rappresentati e di esprimere in modo diretto le esigenze fieristiche esternate dal territorio” spiega il Presidente.

Una superficie espositiva di 50 mila metri quadrati è pronta ad ospitare, secondo le stime del Presidente, circa 30 mila visitatori provenienti da tutta Italia e dalle vicine Nazioni europee. Una testimonianza della vivacità e pluralità delle Fiere di Santa Lucia è rappresentata dal consistente numero di espositori esteri che hanno rinnovato la propria partecipazione all’evento, oltre allo zoccolo duro rappresentato dalla maggioranza delle Regioni italiane. Sono previste, infatti, rappresentanze nazionali provenienti da quasi 20 Paesi, tra i quali brillano Austria, Germania, Stati Uniti, Giappone, Canada, Francia, che hanno intuito l’enorme potenziale di questo territorio, crocevia europeo aperto all’innovazione e alla crescita del settore primario. Saranno ospitati 1.000 professionisti e 400 aziende, accolti da un bacino di attività agricole dedite principalmente al settore vitivinicolo e zootecnico, che soprattutto in questo territorio negli anni hanno saputo rinnovarsi e plasmarsi all’andamento del mercato.

Non si tratta solamente di macchinari innovativi e dalle alte prestazioni, ma di un vero e proprio circuito realizzato per soddisfare un pubblico eterogeneo. “Abbiamo pensato anche ai giovani che vogliono avvicinarsi all’agricoltura, alle famiglie e ai simpatizzanti del settore agricolo, che desiderano entrare in contatto con questo mondo pur non avendo conoscenze approfondite dei sistemi di coltivazione” spiega il Direttore. Ad affiancare il salone dell’agrimeccanica sono infatti previste due importanti novità: la pista per bambini dai 2 ai 10 anni più grande del Nordest, che a fine corsa riconoscerà ad ogni bimbo la “patente junior” del trattore, e un’area espositiva dedicata agli agriturismi e ai prodotti alimentari stranieri provenienti da Ungheria, Austria e Slovenia, che proporranno cibi tipici della storica “Via Ungheresca”.

Durante le 72 ore di maratona fieristica, un focus speciale sarà dedicato alla filiera del formaggio, attraverso la lavorazione del latte, che passa dal campo alla stalla, terminando con il formaggio lavorato artigianalmente da un casaro, il tutto grazie alla collaborazione con Aprolav e altri partners. “Un ulteriore curiosità – racconta Ceschin Coloni – è l’allestimento di una vera e propria stalla in Fiera, che sarà esempio concreto di come costruire una struttura nel rispetto del benessere animale, secondo i regolamenti europei in materia di Sviluppo Rurale”.

È stato inoltre introdotto, per la prima volta, il controllo elettronico degli accessi, grazie all’accordo con il “ticketing partner” gestore del servizio biglietteria di Expo 2015. “Un’innovazione – ha concluso il Direttore - che ci consente di entrare a pieno titolo tra fiere professionali riconosciute a livello internazionale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Tensione in tribunale, avvocato perde la testa e aggredisce il giudice

  • Diabete e retinopatia, il prof. Bandello: "Siamo all'avanguardia, ma ancora pochi screening"

  • Più muscoli e meno grasso: gli alimenti che aiutano a costruire la tua massa magra

  • Attacco cardiaco porta via alla vita Maria Fernanda, giovane mamma 31enne

  • Chiudono "Rosa e Baffo" e pub "Rosa": piazza di Bonisiolo deserta

Torna su
TrevisoToday è in caricamento