Fiori e corone, in migliaia ai funerali delle vittime di Refrontolo

Rappresentanti delle istituzioni, autorità militari, conoscenti e familiari delle vittime dell'alluvione di sabato 2 agosto a Refrontolo

PIEVE DI SOLIGO — Fiori, fotografie, silenzio e dolore. Erano in migliaia, oltre tremila, giovedì pomeriggio a Pieve di Soligo per dare l’ultimo saluto alle quattro vittime dell’alluvione di Refrontolo. Chi non è riuscito a trovare posto all’interno del Duomo è rimasto all’esterno, seguendo la celebrazione su un maxi schermo. Erano tutti lì per loro: Fabrizio Bortolin, Maurizio Lot, Luciano Stella e Giannino Breda. Quattro vite spezzate in pochi attimi in una sera d’estate e di festa vicino al Molinetto della Croda, in occasione della Festa degli Omeni. Quella sera una valanga d’acqua e fango ha travolto il tendone in cui si trovavano un centinaio di persone, la maggior parte delle quali è riuscita a sopravvivere.

I FUNERALI C’erano tutti giovedì pomeriggio, puntuali, per l’ultimo saluto. Accando alle bare delle vittime le corone del presidente del Consiglio Matteo Renzi e del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Seduti tra i banchi, il Governatore del Veneto Luca Zaia e il ministro per l’Ambiente, Gian Luca Galletti, insieme al presidente del consiglio regionale Clodovaldo Ruffato e al presidente della Provincia di Treviso Leonardo Muraro. Decine di sindaci, di rappresentanti da tutta la regione, autorità militari che si sono voluti unire alle famiglie delle vittime in un momento così tragico per tutta la comunità.

PROSEGUONO LE INDAGINI E mentre la Marca saluta le vittime, la Procura di Treviso prosegue con le verifiche al fine di accertare eventuali responsabilità. Il giorno seguente all’alluvione è stato aperto un fascicolo con le ipotesi di omicidio colposo plurimo e disastro colposo, per il momento senza alcun indagato.

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Pioggia, vento e grandine: la Marca ancora nella morsa del maltempo

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • Sorgenti del Piave, la commissione di esperti conferma: «Sono in Veneto»

I più letti della settimana

  • Tragico frontale a Borgoricco, morto un prete di 82 anni

  • Preso a bastonate e soffocato con un cuscino: arrestate per omicidio

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

  • Malore fatale mentre fa jogging, stroncato da un infarto a 71 anni

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento