Svaligiano il distributore del latte, poi tentano la fuga: inseguiti e arrestati

Il colpo è avvenuto nella notte di lunedì, intorno alle 4. I ladri, entrambi di origine moldava, dopo essere stati scoperti hanno tentato la fuga ma sono stati fermati dai carabinieri

Foto d'archivio

Furto rocambolesco nella notte di lunedì 19 agosto. Verso le 4 del mattino due ladri di origine moldava sono stati sorpresi da un passante mentre erano intenti a svaligiare, con torce e passamontagna, il distributore del latte in via Montebelluna 24 a Salvarosa di Castelfranco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto si sono precipati i carabinieri di Castelfranco proprio mentre i due malviventi stavano per darsi alla fuga con un bottino di 350 euro, rubato proprio dal distributore. Vedendosi braccati dalle forze dell'ordine, i due ladri hanno provato a fuggire in auto dando inizio a un inseguimento a folle velocità nel cuore della notte. I carabinieri sono riusciti a fermarli all'altezza di San Vito di Altivole. Bloccati e identificati, i due sono risultati essere un 32enne senza fissa dimora e un 25enne residente nel Padovano. Entrambi sono disoccupati e avevano già diversi precedenti penali. Sono stati arrestati con l'accusa di furto in flagranza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Malore fatale, il titolare della pizzeria "Da Max" muore a 52 anni

  • Sequestrata dai Nas la casa di riposo “Home Claudia Augusta”

  • Club 27 chiuso "per ignoranza", i titolari: «Rispettate le regole»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento