Smerciava cocaina nel suo locale, arrestato barista cinese di 39 anni

Operazione antidroga dei carabinieri di Codognè, nel corso della notte tra mercoledì e giovedì, in un bar di Gaiarine. Sequestrati 18 grammi di polvere bianca e circa 7mila euro in contanti

La droga seguestrata dai carabinieri

Operazione antidroga, nella notte tra mercoledì e giovedì, dei carabinieri della stazione di Codognè in un bar, gestito da una famiglia cinese, di Gaiarine. Un barista 39enne è stato arrestato dai militari per spaccio: è stato sorpreso, in flagranza, a cedere una cose di cocaina ad uno dei clienti. Si tratta di un'attività che da tempo era tenuta sotto osservazione da parte dei carabinieri. Sono stati sequestrati anche 18 grammi di polvere bianca e 7mila euro, l'incasso del barista-pusher. L'indagine dei militari proseguirà ora per chiarire l'entità del giro di spaccio gestito dall'asiatico e scovare il suo canale di rifornimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Suicidio sui binari a San Fior, Venezia-Udine bloccata per tre ore

  • Incendio alla "Carosello" di Castelfranco: capannone devastato

Torna su
TrevisoToday è in caricamento