Vittorio Veneto, identificato il cadavere ritrovato lungo un sentiero

L'uomo ritrovato cadavere il 3 settembre scorso lungo un sentiero sul Montebello ora ha un nome grazie al lavoro svolto dagli uomini dell'arma dei carabinieri di Vittorio Veneto

VITTORIO VENETO L'uomo ritrovato cadavere il 3 settembre scorso lungo un sentiero sul Montebello ora ha un nome. Gli uomini dell'arma dei carabinieri di Vittorio Veneto sono riusciti a risalire all'identità di Mauro Zago, 43enne di Vittorio Veneto, celibe e disoccupato al momento. L'esame del  Dna, recuperato sulla pistola trovata a fianco del corpo, ha confermato l'identita del 43enne. Confermata anche l'ipotesi di suicidio da parte delle forze dell'ordine, che risalirebbe ai primi giorni di giugno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

  • Torna la neve a bassa quota: stato di attenzione nella Marca

  • Tumore incurabile, papà Fabio muore in pochi mesi a 51 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento