Termocoperta in corto circuito: 17enne rimane intossicata

Paura all'alba di martedì ad Altivole: una ragazza viene svegliata dal fumo del suo scaldino e chiama sia i vigili del fuoco che il Suem

ALTIVOLE - Tanta paura, ma fortunatamente tutto è finito per il meglio. Si tratta di un piccolo incendio che ha interessato la stanza di una ragazza in via Rosina ad Altivole, causato dal corto circuito di uno scaldino da letto.

La 17enne è stata infatti svegliata all'alba, verso le 5.50, dal denso fumo causato da un corto al proprio scaldacoperta che stava utilizzando per creare un po' di torpore nel letto. Alzandosi però per controllare quanto stesse succedendo, la giovane si è sentita poco bene, probabilmente per i fumi inalati in precedenza, e ha quindi immediatamente avvertito sia i vigili del fuoco che il Suem 118.

Una volta sul posto, i medici hanno prestato le prime cure alla ragazza, trovandola in un leggero stato di intossicazione, mentre i pompieri hanno controllato tutta l'abitazione per verificare eventuali danni, ma fortunatamente le conseguenze del piccolo incendio sono rimaste circoscritte alla cameretta della 17enne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto contro un camion, dichiarata la morte cerebrale del 17enne

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Ucciso in un mese da una malattia incurabile, papà di due figli muore a 47 anni

  • La ghiacciaia: il bistrot realizzato in un bunker della Grande Guerra

  • Esplode una granata nel garage di casa, 19enne trasportato in ospedale

  • Tumore incurabile, odontoiatra perde la vita a soli 55 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento