Cade lungo il sentiero e si lussa una spalla: scialpinista trevigiana finisce in ospedale

Brutta disavventura per un'escursionista di 52 anni, residente a Valdobbiadene. Provvidenziale l'intervento del soccorso alpino, intervenuto sul posto con un quod

VALDOBBIADENE Nuovo intervento per gli uomini del Soccorso alpino che, nella giornata di venerdì 30 marzo, sono corsi in aiuto di una scialpinista residente a Valdobbiadene.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna, cinquantaduenne, si trovava con il marito nei pressi di Malga Grugola, in Vanoi, nel Trentino. Durante l'escursione la signora è caduta provocandosi la lussazione di una spalla. L'allarme è stato dato dal marito che, fortunatamente, si trovava insieme a lei. I soccorritori sono arrivati sul luogo dell'incidente a bordo di un quod e, dopo aver prestato alla donna le prime cure sul posto, hanno provveduto a trasportarla fino a valle. Accompagnata dal marito, la sfortunata scialpinista ha voluto andare al pronto soccorso di Feltre per gli accertamenti medici del caso ed è stata dimessa poche ore dopo. Le sue condizioni di salute non hanno destato particolari preoccupazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Supermercato troppo affollato, scatta la chiusura per cinque giorni

  • Coronavirus nella Marca: ecco la mappa del contagio comune per comune

  • Coronavirus: ancora in aumento il numero dei contagi nella Marca

  • Coronavirus: sette morti nella Marca, cinquanta in terapia intensiva

  • «Prima smaltite ferie e permessi». Negata la cassa integrazione al Solnidò di Villorba

  • Istruttore del Cai e lavoratore in cantina: Samuele muore a 44 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento